1312 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

I Love You [I Love You] (1986)

Torna indietro

I Love You [I Love You] (1986)



Regia/Director: Marco Ferreri
Soggetto/Subject: Marco Ferreri
Sceneggiatura/Screenplay: Marco Ferreri, Enrico Oldoini, Didier Kaminka
Interpreti/Actors: Christopher Lambert (Michel), Eddy Mitchell (Yves), Flora Barillaro (Maria), Agnès Soral (Hélène), Anémone (Barbara), Marc Berman (Pierre), Patrice Bertrand (cliente scorbutico), Paula Dehelly (mamma di Pierre), Maurizio Donadoni (Georges), Fabrice Dumeur (Marcel), Carole Frédericks (Angela), Hua Krung (bambino), Laurence Le Guellan (Nicola), Olivia Link (attrice nuda nel film), Laura Manszki (Camilla), Jeanne Marinne (prostituta), Jean Reno (dentista), Caroline Batens (assistente del dentista), Sonia Borie (gemella), Nathalie Borie (gemella), Les Jivaros, Les Illumines du 8 decembre
Fotografia/Photography: William Lubtchansky
Costumi/Costume Design: Nicoletta Ercole
Scene/Scene Design: Jean-Pierre Kohut-Svelko
Suono/Sound: Jean-Pierre Ruh
Montaggio/Editing: Ruggero Mastroianni
Produzione/Production: 23 Giugno, Films A.2, Paris, Top N° 1, Paris, U.G.C. - Union Générale Cinématographique, Paris, Alliance Films Comunication, Paris
Distribuzione/Distribution: Columbia Pictures Italia
censura: 81666 del 29-07-1986
Altri titoli: I Love You, I Love You, I Love You
Trama: Michel è giovane, bello, tutti lo amano, uomini, donne e bambini. E' calmo, laconico, non gli manca niente; però gli manca tutto, come a tutti. Una sera che Michel è un po' giù e va in giro in cerca di un favorevole imprevisto fischiettando melanconico, una voce gli risponde "I love you": la voce viene da un portachiavi dalla voce e dalla testa di donna, una bionda con grandi occhi stupiti, bellissime labbra scarlatte, voce morbida e conturbante, che, in risposta al fischio, ripete esclusivamente quella frase essenziale, definitiva, rassicurante "I love you".Per Michel è subito passione, una passione da innamoramento ed estasi. Basta fischiare e lei sussurra "I love you"; lo dice a tutti, a un bambino, a Yves, l'amico disoccupato, a una cantante: e così cresce la gelosia. E un giorno Michel non riesce più a fischiare, è la fine, la disperazione, la ricerca di una vera donna...

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information