scheda
 1378 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

L'invitation au voyage [Invito al viaggio] (1983)

Torna indietro

L'invitation au voyage [Invito al viaggio] (1983)



Regia/Director: Peter Del Monte
Soggetto/Subject: opera
Sceneggiatura/Screenplay: Peter Del Monte, Franco Ferrini
Interpreti/Actors: Laurent Malet (Lucien), Aurore Clément (ragazza dell'autotrada), Mario Adorf (Timour, il turco), Corinne Reynaud [Nina Scott] (Nina Scott), Raymond Bussières (anziano), Robin Renucci (Gérard), Serge Spira (rappresentente), Peter Semler (norvegese), Jeffrey Kime (altro norvegese), Manuela Gourary (proprietaria caffeteria), Jean Claude Sachot (direttore artistico), Marcel Gassouk (uomo sul carretto), Agnès Moulène (Anne Marie), Boris Azïs (Jerôme), Barthélemy Bobino (monello al ristorante), Guy Dhers (meccanico), Sarah Hadefi (Sylvie), Maximilien Hadefi (Philippe), Gérald Denizot (vagabondo)
Fotografia/Photography: Bruno Nuytten
Musica/Music: Gabriel Yared
Scene/Scene Design: Ghislain Uhry
Montaggio/Editing: Agnès Guillemot
Suono/Sound: Jean Philippe Le Roux
Produzione/Production: Filmalpha, Anthea Filmgesellschaft, München, FR 3, Paris, N.E.F. Diffusion, Paris, Top N° 1, Paris, U.G.C. - Union Générale Cinématographique, Paris
Distribuzione/Distribution: Gaumont, Paris
censura: 78503 del 19-01-1983
Altri titoli: Invito al viaggio, Nina
Trama: Il film è liberamente tratto dal romanzo di Jean Bany "Moi, ma soeur". Nella sceneggiatura sono cambiate, dice il regista, molte cose e molti personaggi rispetto al libro. Questa la trama. Quando Nina muore, il fratello Lucien non può rassegnarsi alla sua scomparsa. Chiude il corpo della sorella nella custodia di un contrabbasso e inizia il viaggio che avevano deciso di fare insieme. La notte, la pioggia, le stazioni di servizio, i tunnels, i parking, i motels sono i protagonisti di questo viaggio. L'autostrada diventa una terra di nessuno attraversata da fantasmi, un luogo d'incontro per personaggi in fuga alla ricerca di una identità. Per una volta l'amore sarà più forte della morte: alla fine, Lucien fa rivivere Nina diventando lui, lei. Così tornato ad essere una sola persona, come è sempre stato.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information