1865 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Le vie del cuore (1942)

Torna indietro

Le vie del cuore (1942)



Regia/Director: Camillo Mastrocinque
Soggetto/Subject: opera
Sceneggiatura/Screenplay: Alessandro De Stefani
Interpreti/Actors: Miria di San Servolo (duchessina Anna Castellani, poi contessa Navarria), Sandro Ruffini (conte Ermanno Navarria, marito di Anna Castellani), Adriano Rimoldi (Giorgio Castellani, cugino di Anna), Carlo Tamberlani (Filippo Navarria, fratello medico del conte), Giacomo Moschini (amico di Giorgio alla festa di beneficenza), Augusto Marcacci (barone Carpineti), Jone Morino (amica pettegola), Cele Abba (maestra del collegio), Clara Calamai (baronessa Emilia Carpineti), Nerio Bernardi (duca Alberto Catellani, padre di Anna), Anna Capodaglio (amica pettegola), Hilde Petri (fraulein Kate), Marisa Dianora, Adele Garavaglia, Felga Lauri, Carlo Mariotti, Anna Valpreda
Fotografia/Photography: Giuseppe La Torre
Musica/Music: Enzo Masetti
Costumi/Costume Design: Gino Sensani
Scene/Scene Design: Ottavio Scotti
Montaggio/Editing: Duilio A. Lucarelli
Produzione/Production: Viralba Film
Distribuzione/Distribution: Cine Tirrenia
censura: 31743 del 22-09-1942
Trama: Dopo aver finito gli studi in collegio, una giovane duchessa fa ritorno a casa e conosce per caso un amico del padre, un conte molto più anziano di lei. I due presto si innamorano e, quindi, si sposano. All'insaputa della giovane sposa, l'uomo ha una relazione con una baronessa dalla quale ha anche avuto un figlio. Nonostante l'uomo decida di lasciare l'amante, però, la coppia non trascorre una vita serena. Infatti, l'amante abbandonata, decisa a riavere con sé il padre del suo bambino, fa in modo che egli creda che la giovane moglie lo tradisca con un affascinante cugino; in preda alla gelosia, l'uomo sfida a duello il presunto amante della moglie, ma questa arriva in sella ad un cavallo al galoppo proprio in tempo per evitare lo scontro. La donna, che è incinta, cade però da cavallo e perde il bambino. Intanto, il conte rompe definitivamente con l'ex amante e questa, disperata, si suicida gettandosi sotto un treno. Qualche tempo dopo, la giovane moglie, ancora convalescente, ha modo di chiarire ogni cosa con il marito e, non potendo più essere madre, decide di accogliere in casa il figlio dell'altra donna, riempiendolo di premure e affetto.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information