1585 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Vertigine (1941)

Torna indietro

Vertigine (1941)



Regia/Director: Guido Brignone
Soggetto/Subject: Guido Cantini
Sceneggiatura/Screenplay: Guido Cantini
Interpreti/Actors: Emma Gramatica (Letizia, sorella di Luciano), Beniamino Gigli (tenore Luciano Riccardi), Ruth Hellberg (Claudia, figlia di Luciano), Camilla Horn (Corinna Dellys, amante di Alberto), Wilck Herbert (Alberto Vieri), Elena Altieri (Marcella), Milla Papa [Mirella Papa] (Bice Gualtieri), Lamberto Picasso (usuraio Jamar), Augusto Marcacci (Gualtiero, l'impresario), Mario Brizzolari (avvocato Molteni), Oreste Fares (dottor Masetti), Oreste Bilancia (Battista, maggiordomo di Vieri), Herbert Wilk (Alberto Vieri), Guido Notari (presentatore "Grande Festa Musicale" a Venezia), Giuseppe Pierozzi (vetturino), Giulia Martinelli (Clementina, cameriera di casa Riccardi), Fausto Guerzoni (autista di Riccardi), Vera Furlan (cameriera in teatro)
Fotografia/Photography: Günther L. Arko
Musica/Music: Ettore Montanaro
Scene/Scene Design: Gastone Medin
Suono/Sound: Carlo Passerini
Montaggio/Editing: Jolanda Benvenuti
Produzione/Production: Consorzio I.C.A.R. - Industrie Cinematografiche Artistiche R, Itala Film, Itala Film, Berlin
Distribuzione/Distribution: Generalcine
censura: 31501 del 31-12-1941
Trama: Claudia, figlia del celebre tenore Luciano Riccardi, si innamora di un affascinante impiegato di banca, Alberto Vieri, e si fidanza con lui. Un giorno, però, rientra nella vita di Alberto la donna da lui amata molto tempo prima e Claudia, scoperto il fatto, lo lascia. Il ragazzo, triste e deluso, si dà a una vita sregolata: riprende la relazione con la sua ex, frequenta case da gioco e contrae molti debiti, finché non è costretto a rilasciare compromettenti cambiali a un usuraio. Quando Claudia, che è ancora innamorata di Alberto, viene a sapere delle serie difficoltà in cui egli si trova, si reca dallo strozzino per pagare le cambiali con i propri risparmi. Ma la ragazza è malata di cuore e, incapace di sopportare il dolore, muore. Nello stesso momento muore la Mimì della Bohème interpretata dal padre di Claudia. Luciano arriva appena in tempo per dire addio alla figlia, che muore serena.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information