1240 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Il signor Max (1937)

Torna indietro

Il signor Max (1937)



Regia/Director: Mario Camerini
Soggetto/Subject: Amleto Palermi
Sceneggiatura/Screenplay: Mario Camerini, Mario Soldati
Interpreti/Actors: Vittorio De Sica (Gianni il giornalaio/Max Varaldo), Assia Noris (Lauretta), Rubi Dalma (donna Paola), Caterina Collo (zia Lucia), Umberto Melnati (Riccardo), Mario Casaleggio (zio Pietro), Virgilio Riento (Peppe, il giornalaio amico), Romolo Costa (comandante Baldi), Desiderio Nobile [Rio Nobile] (maggiore), Gianfranco Zanchi (vero Max Varaldo), Lilia Dale [Adonella] (Pucci), Ernesto Ghigi (Pierino), Lilia Silvi (fioraia delle orchidee), Giuseppe Pierozzi (tassinaro), Albino Principe (Bubi Bonci), Clara Padoa (Jeanne, giocatrice al bridge sul treno), Luciano Dorcoatto (Guido), Armando Petroni (farmacista del pronto soccorso), Edda Soligo (ragazza al ballo sulla nave), Walter Grant (signore anziano al veglione), Vivi Gioi [Vivien Diesca] (Dolly), Michele Contessa, Otello Polini
Fotografia/Photography: Anchise Brizzi
Musica/Music: Renzo Rossellini
Costumi/Costume Design: Gino C. Sensani
Scene/Scene Design: Gastone Medin
Suono/Sound: Vittorio Trentino
Montaggio/Editing: Mario Camerini
Produzione/Production: Astra Film
Distribuzione/Distribution: Ente Nazionale Industrie Cinemat. ENIC
censura: 29762 del 30-09-1937
Trama: Roma. Gianni è stato costretto a interrompere gli studi liceali per gestire l'edicola ereditata dal padre, che si trova in via Veneto. Subendo il fascino del dorato mondo dell'aristocrazia, ogni anno il giovane si concede una crociera di un mese. Un giorno, un suo compagno di scuola gli procura un biglietto gratuito di prima classe per un piroscafo. Qui, per caso, Gianni viene scambiato per Max Varaldo, giovane esponente della nobiltà, e, assecondando l'equivoco, intreccia una relazione con la ricca Paola. Dopo aver perso tutto il suo denaro al Casinò di San Remo, Gianni lascia di nascosto i suoi ricchi amici e fa ritorno alla sua vita di sempre. Un giorno, l'uomo incontra Lauretta, la dama di compagnia di Paola. Da questo momento il giornalaio comincia a condurre una doppia vita, portando avanti due relazioni: è Gianni con Lauretta, mentre è Max con Paola. Ma la domestica, notata l'incredibile somiglianza tra i due uomini, comincia a insospettirsi. Grazie a uno stratagemma, però, il giornalaio riesce a fugare i dubbi della ragazza. Dopo un po' di tempo, però, il giovane si stanca di frequentare un mondo superficiale e snob e, disgustato, torna a essere solo Gianni. Dopo aver deciso, dietro consiglio dello zio, di non dirle la verità, l'edicolante sposa finalmente Lauretta, che, nel frattempo, si è licenziata.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information