scheda
 1315 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Sette giorni all'altro mondo (1936)

Torna indietro

Sette giorni all'altro mondo (1936)



Regia/Director: Mario Mattòli
Soggetto/Subject: Aldo De Benedetti, opera
Sceneggiatura/Screenplay: Aldo De Benedetti, Mario Mattòli
Interpreti/Actors: Armando Falconi (Comm. Armando Sormani), Mimì Aylmer (Luisa, moglie di Armando Sormani), Enrico Viarisio (Cesare Rosselli), Francesco Coop [Franco Coop] (finto malato), Leda Gloria (Elena Santarelli, moglie del medico), Camillo Pilotto (prof. Anselmo Moschettoni), Vanna Vanni (Laura), Emilio Petacci (Francesco, il maggiordomo), Virgilio Riento (viaggiatore abruzzese sul treno), Guglielmo Barnabò (paziente della clinica), Stefano Sibaldi (medico della clinica "Santa Brigida"), Clelia Bernacchi (segretaria di Sormani), Flavio Diaz (assistente di Moschettoni), Romolo Balzani (tassista romano), Rosina Adrario, Carlo Chertier, Carla Zaccaria
Fotografia/Photography: Arturo Gallea
Musica/Music: Franco Casavola
Scene/Scene Design: Gastone Medin
Suono/Sound: Hans Bittmann [Juan Bittmann]
Montaggio/Editing: Fernando Tropea
Produzione/Production: Etrusca Film
Distribuzione/Distribution: Artisti Associati
censura: 29277 del 30-06-1936
Trama: Stanco di un ambiente familiare e di una moglie ormai opprimenti, un industriale va in Abruzzo a trovare una sua ex amante, dicendo però a tutti di dover recarsi a Oslo per affari. Ma, arrivato a destinazione, l'uomo si trova di fronte a una realtà diversa da quella che si aspettava: la sua vecchia fiamma ormai è la moglie di un gelosissimo medico e la fattoria dove la donna viveva ora è diventata una clinica privata. Per non far nascere sospetti, l'industriale si finge allora ammalato e si fa ricoverare nella clinica. Quando finalmente torna a casa, l'uomo trova un'altra sorpresa ad attenderlo: appresa la notizia di un grave incidente ferroviario verificatosi in Norvegia, i suoi familiari lo credono morto e sono in lutto. Ma tutto si rivelerà presto una messa in scena architettata dalla moglie dell'industriale. La donna, infatti, non aveva creduto alla storia del viaggio d'affari all'estero e, avendo intuito che il marito era alla ricerca di qualche avventura galante, aveva pensato di punirlo inscenando il lutto, approfittando della notizia reale della sciagura ferroviaria. Ma l'industriale, scoperta la verità, decide di vendicarsi fingendosi veramente vittima di un incidente. Alla fine, però, l'armonia tornerà tra i coniugi.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information