1061 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Seconda B (1934)

Torna indietro

Seconda B (1934)



Regia/Director: Goffredo Alessandrini
Soggetto/Subject: Umberto Barbaro
Sceneggiatura/Screenplay: Goffredo Alessandrini, Umberto Barbaro
Interpreti/Actors: Dina Perbellini (prof.ssa Vanni), Sergio Tofano (prof. Monti), Maria Denis (Marta Renzi), Cesare Zoppetti (preside), Ugo Ceseri (onorevole Renzi), Vinicio Sofia (segretario di Renzi), Gino Viotti (insegnante), Umberto Sacripante (bidello), Mercedes Brignone (invitata alla festa dei Renzi), Alfredo Martinelli (altro insegnante), Liselotte Smith (compagna di scuola di Marta), Dora Baldanello (Petronilla), Amina Pirani Maggi (signora Renzi), Zoe Incrocci (allieva Fumasoni), Cecyl Tryan [Elena Tryan-Parisini] (insegnante di francese), Lina Bacci (insegnante Zucchi), Celeste Aida Zanchi (sig.ra Cesira), Albino Principe (invitato alla festa dei Renzi), Ines Cristina Almirante, Vasco Creti, Nais Lago, Roberto Pasetti, Maria Arcione, Graziella Betti, Armandina Bianchi, Ada Cannavò, Anna Maria Dionisi, Mira Dois, Ninì Ferro, Fulvia Gerbi, Gina Grappasonni, Nonò Mondon, Ada Romano, Luciana Sabba, Ida Spicchiesi, Nerina Stuart, Clara Zini, Giuseppe Ricagno, Eros Mazza, Lyta Alas, Gina Colarosso, Liana de Picey, Rosetta Dena, Marcella Latina, Elda Maris, Doly Pax, Maria Puccini, Lina Sozzi, Moja Sullivan, Carla Zaccaria
Fotografia/Photography: Carlo Montuori
Musica/Music: Virgilio Ranzato
Costumi/Costume Design: Gino C. Sensani
Scene/Scene Design: Gastone Medin
Suono/Sound: Vittorio Trentino
Produzione/Production: Consorzio I.C.A.R. - Industrie Cinematografiche Artistiche R
Distribuzione/Distribution: Consorzio ICAR
censura: 28313 del 31-05-1934
Trama: In un istituto femminile, il timido e maturo professor Monti, docente di storia naturale, si innamora della professoressa Vanni, insegnante di ginnastica. La donna lo ricambia timidamente. Ma un'allieva capisce quali sentimenti i due nutrano l'uno per l'altra e, assieme ad alcune compagne, decide di organizzare un crudele "scherzo" ai loro danni. La ragazza finge di essersi innamorata del professor Monti, riesce a far sì che questi si innamori di lei e poi, quando egli decide di dichiararsi, lo umilia davanti a tutti. L'uomo lascia la scuola, mentre la professoressa Vanni lo difende fino al punto di schiaffeggiare l'allieva responsabile della beffa, che solo alla fine si renderà conto della gravità del suo comportamento. L'insegnante di ginnastica perderà il posto, ma l'amore del professor Monti le sarà di conforto.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information