1570 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Rubacuori (1931)

Torna indietro

Rubacuori (1931)



Regia/Director: Guido Brignone
Soggetto/Subject: Gino Rocca, Dino Falconi
Sceneggiatura/Screenplay: Gino Mazzucchi
Interpreti/Actors: Mary Kid (Ilka Bender), Armando Falconi (banchiere Giovanni Marchi), Grazia Del Rio (Dolly), Tina Lattanzi (moglie del banchiere), Vasco Creti (allenatore sportivo), Mercedes Brignone (Giulietta Dupré), Alfredo Martinelli (complice di Dolly), Egon Stief (Joe Battling), Giorgio Bianchi (commissario), Ada Dondini (madre di Giovanni), Guido Celano (cliente del night club), Maria Della Lunga Maldarelli, Giacomo Moschini (cliente del night club), Roberto Pasetti, Mario Revera, Vittorio Bianchi, Brunelli (pugile), Edoardo Bianco (direttore d'orchestra), balletto Schwarz
Fotografia/Photography: Ubaldo Arata, Massimo Terzano
Musica/Music: Felice Montagnini
Scene/Scene Design: Gastone Medin
Suono/Sound: Vittorio Trentino
Montaggio/Editing: Libero Solaroli, Carlo José Bassoli
Produzione/Production: Cines-Pittaluga
Distribuzione/Distribution: Anonima Pittaluga
censura: 26396 del 31-03-1931
Altri titoli: Vous que j'adore
Trama: Il banchiere Giovanni Marchi, un maturo uomo sposato, nasconde le sue frequenti avventure con ragazze belle e disponibili inventando presunte riunioni del consiglio di amministrazione. Una sera, in un locale notturno, mentre egli corteggia la compagna di un pugile tedesco, viene improvvisamente a mancare la corrente e, nell'oscurità, alla donna viene sottratto un gioiello. Più tardi, rientrato a casa, il banchiere trova nelle proprie tasche il gioiello rubato. L'indomani, con il pretesto di restituirle il monile, Giovanni si reca dalla tedesca. Ma il dolce colloquio instauratosi tra i due viene interrotto dall'arrivo del pugile e il protagonista è costretto ad andarsene di corsa. Il gioiello, che l'uomo ha ancora con sé, presto finisce nelle mani della moglie. La donna scopre l'accaduto e tra i coniugi scoppia una feroce lite. Dopo, però, i due si riconciliano. Ma, il mattino seguente, Giovanni si mette di nuovo in cerca di avventure galanti.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information