1171 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Re di danari (1936)

Torna indietro

Re di danari (1936)



Regia/Director: Enrico Guazzoni
Soggetto/Subject: opera
Sceneggiatura/Screenplay: Guglielmo Giannini
Interpreti/Actors: Angelo Musco (don Paolo Marino), Rosina Anselmi (Grazia Marino, sorella di don Paolo), Maria Denis (Lola), Vanna Vanni (Paolina), Mario Pisu (Franco), Ermanno Roveri (Totò), Nerio Bernardi (avvocato Lorenzi), Mario Ferrari (conte Fabrizio di Grottaferrata), Gino Viotti (avvocato Marzanò), Ciro Galvani (don Valerio Raspagliese), Nicola Maldacea (maggiordomo), Stefanella Ponti (piccola Maria), Albertina Bianchini (donna Bice, sorella di don Valerio), Rocco D'Assunta (don Cola, il sensale), Aristide Garbini (don Romolo, il padrone della pensione), Renato Malavasi (cameriere dell'albergo "Quirinale"), Gustavo Serena, Amalia Amorosi, Rosina Adrario, Vittoria Carpi, Alfredo Fiorentini, Antimo Reyneri, Amedeo Vecci
Fotografia/Photography: Ubaldo Arata
Musica/Music: Ezio Carabella
Scene/Scene Design: Mario Rappini
Suono/Sound: Hans Bittmann [Giovanni Bittmann]
Montaggio/Editing: Ferdinando M. Poggioli
Produzione/Production: Consorzio I.C.A.R. - Industrie Cinematografiche Artistiche R, Produzione Capitani Film
censura: 29316 del 26-08-1936
Trama: Un ricco possidente siciliano, Don Paolo Marino, si reca d'urgenza a Roma insieme alla sorella per correre in aiuto del nipote, uno studente universitario che è stato arrestato per corruzione di minorenne. La ragazza in questione è la figlia di un nobile presuntuoso e con dei gravi problemi economici, che acconsente al matrimonio riparatore tra i due giovani, ma solo a patto che lo studente si faccia immediatamente da parte. Ma Don Paolo, che soggiorna in un albergo di prima categoria per esibire la propria ricchezza, riesce pian piano a sistemare la situazione. Furioso per l'arresto del nipote, infatti, l'uomo acquista i crediti dell'aristocratico, fa sì che la denuncia contro il ragazzo venga ritirata e riesce a ottenere che il matrimonio tra il nipote e la giovane nobile non sia solo una questione formale. Raggiunto il suo obiettivo, il ricco possidente fa finalmente ritorno al proprio paese di origine.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information