1041 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Piccolo mondo antico (1941)

Torna indietro

Piccolo mondo antico (1941)



Regia/Director: Mario Soldati
Soggetto/Subject: opera
Sceneggiatura/Screenplay: Mario Bonfantini, Emilio Cecchi, Alberto Lattuada, Mario Soldati
Interpreti/Actors: Alida Valli (Luisa Rigey), Massimo Serato (Franco Maironi, marito di Luisa), Annibale Betrone (zio Piero Ribera), Mariù Pascoli (Ombretta, figlia di Luisa e Franco), Giacinto Molteni (prof. Beniamino Gilardoni), Elvira Bonecchi (signora Barborin), Enzo Biliotti (Pasotti), Adele Garavaglia (mamma Teresa Rigey), Carlo Tamberlani (don Costa), Nino Marchetti (Pedraglio, altro cospiratore), Jone Morino (donna Eugenia), Anna Carena (Carlotta), Ada Dondini (marchesa Orsola Maironi), Renato Cialente (cav. Greisberg), Giovanni Barrella (curato di Puria), Giorgio Costantini (avvocato di Varenna, cospiratore), Domenico Viglione Borghese (Dino), Emilio Baldanello (dottore), Anna Mari (Carolina), Felice Minotti (proprietario albergo "Il delfino"), Attilio Dottesio (compagno di Franco), Franco Vitrotti (compagno di Franco), Mario Soldati (soldato austriaco)
Musica/Music: Enzo Masetti
Costumi/Costume Design: Maria De Matteis, Gino C. Sensani
Montaggio/Editing: Gisa Radicchi Levi
Produzione/Production: A.T.A. - Artisti Tecnici Associati, Industrie Cinematografiche Italiane "I.C.I."
Distribuzione/Distribution: ICI
censura: 31286 del 11-04-1941
Altri titoli: Le mariage de minuit
Trama: Lombardia austriaca, tra il 1848 e il 1859. Il giovane liberale Franco Maironi sposa Luisa Rigey, orfana di padre e nipote di un funzionario statale. Al matrimonio si era opposta la nonna di Franco, dispotica e filoaustriaca, che non gradisce le modeste condizioni sociali della ragazza. I due giovani, che sono andati a vivere a Oria, sul lago di Lugano, hanno presto una bambina, Ombretta. Ma l'anziana marchesa fa di tutto per rendere la vita impossibile alla coppia: non solo toglie al nipote l'eredità che gli spettava per diritto di nascita, ma fa anche licenziare dal governo austriaco lo zio della giovane che li sosteneva economicamente. Franco trova lavoro a Torino ed è costretto a lasciare la sua famiglia. Un giorno, mentre il marito è assente, Luisa decide di affrontare a viso aperto l'anziana donna e, nel bel mezzo di una violenta tempesta, esce di casa. Intanto, Ombretta, che sta giocando con una barchetta, cade nel lago e annega. Sconvolta dalla perdita, Luisa, che ritiene responsabile della tragedia il marito lontano, si chiude in se stessa. La marchesa, tormentata dai rimorsi e dalla solitudine, decide di restituire il patrimonio al nipote. Quando Franco ritorna per poi imbarcarsi volontario per la guerra di Crimea, i due coniugi finalmente si riconciliano.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information