1308 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Ore 9 lezione di chimica (1941)

Torna indietro

Ore 9 lezione di chimica (1941)



Regia/Director: Mario Mattòli
Soggetto/Subject: Laura Pedrosi
Sceneggiatura/Screenplay: Mario Mattòli, Marcello Marchesi
Interpreti/Actors: Alida Valli (Anna Campolmi), Irasema Dilian (Maria Rovani), Andrea Checchi (prof. Marini), Carlo Campanini (Campanelli, il bidello), Ada Dondini (signorina Mattei), Giuditta Rissone (direttrice del collegio), Sandro Ruffini (Carlo Palmieri, padre di Maria), Giulio Calì (poveraccio), Carlo Micheluzzi (commendator Campolmi, padre di Anna), Olga Solbelli (signorina Bottelli), Dedi Montano (insegnante di musica), Giuliana Pitti (Marcella Maretti), Tatiana Farnese (Teresa), Diana Franci (Carla), Nino Marchesini, Bianca Della Corte (Luisa), Anna Capodaglio (signorina Caratti), Riccardo De Miceli (medico), Beatrice Negri (allieva al pianoforte), Giulio Battiferri (giardiniere), Paolo Ferrara (portiere del collegio), Lori Randi, Vittoria Mongardi, Franca Leardini, Renata Gori, Nicla Di Bruno [Nicla Fantini], Maria Giani (collegiale), Adriana Franceschelli (collegiale), Alda Lauri (collegiale)
Fotografia/Photography: Jan Stallich
Scene/Scene Design: Piero Filippone
Suono/Sound: Vittorio Trentino
Montaggio/Editing: Fernando Tropea
Produzione/Production: Manenti Film (1933)
Distribuzione/Distribution: ICI
censura: 31373 del 03-09-1941
Altri titoli: Schoolgirls Diary, A las nueve leccíon de quimica, As 9 liçôes de quimica, Leçon de chimie à neuf heures, Reifende Mädchen
Trama: Nell'esclusivo collegio femminile di Valfiorita alcune ragazze decidono di tormentare con una serie di dispetti la triste Maria, una ragazzina semplice e molto studiosa. Questa viene anche sospettata di avere una relazione con il professore di chimica, perché una notte è stata vista abbracciata ad un uomo in giardino. Il fatto viene denunciato alla direttrice del collegio da Anna, che è innamorata del professore. Ingiustamente accusata, Maria scappa e, durante la fuga, si ferisce gravemente cadendo in un fosso. Alla fine, però, viene scoperta la verità: la notte in cui era stata vista, la ragazza aveva incontrato il padre, accusato di truffa e quindi costretto alla clandestinità. Mentre la giovane viene operata, la sua accusatrice, che era stata mossa dalla gelosia nei confronti del professore, si pente e si offre di donarle il suo sangue per una trasfusione. Grazie a questo gesto, la ragazza si salva e il professore confessa finalmente il proprio amore ad Anna. Il suo posto nel collegio viene quindi preso da una severa insegnante, ma, ciononostante, le ragazze continuano a fare il baccano di sempre.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information