1586 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Luciano Serra pilota (1938)

Torna indietro

Luciano Serra pilota (1938)



Regia/Director: Goffredo Alessandrini
Soggetto/Subject: Franco Masoero, Goffredo Alessandrini
Sceneggiatura/Screenplay: Roberto Rossellini, Goffredo Alessandrini
Interpreti/Actors: Amedeo Nazzari (capitano Luciano Serra), Mario Ferrari (colonnello Franco Morelli), Germana Paolieri (Sandra Serra), Egisto Olivieri (Egisto Nardini, suocero di Serra), Guglielmo Sinaz (José Ribera), Roberto Villa (Aldo Serra), Gino Mori (Aldo Serra, bambino), Andrea Checchi (tenente Binelli), Oscar Andriani (cappellano militare), Felice Romano (Mario, il meccanico), Olivia Fried (Dorothy Thompson), Nico Pepe (conte), Felice Minotti (Andrea), Beatrice Mancini [Bice Mancinotti] (fidanzata di Aldo), Franco Caruso (pilota), Silvio Bagolini (socio del circolo), Nicola Maldacea (altro socio del circolo), Elena Altieri, Gemma Bolognesi, Manlio Calindri, Corrado De Cenzo, Fedele Gentile, Lina Tartara Minora, Rosina Adrario, Fernando De Crucciati, Gino Baghetti, Vittorio Capanni, Nino Altieri, Dino Bolognese, Annibale De Caro, Ferruccio Manzetti, Sergio Pastorini, Gennaro Sabatano, Ernesto Torrini
Fotografia/Photography: Ubaldo Arata
Musica/Music: G. Cesare Sonzogno
Scene/Scene Design: Gastone Medin
Suono/Sound: Bruno Brunacci
Montaggio/Editing: Giorgio C. Simonelli
Produzione/Production: Aquila Film (1938)
Distribuzione/Distribution: Generalcine
censura: 30284 del 03-09-1938
Trama: Alla fine della prima guerra mondiale, Luciano Serra, che aveva combattuto come pilota di aerei, deve guadagnarsi da vivere trasportando turisti sul Lago Maggiore a bordo di un idrovolante. Ma l'uomo vive questa sua situazione con un profondo senso di frustrazione, che influisce pesantemente anche sulla sua vita familiare. Quando la moglie lo abbandona portando con sé anche il figlio, Luciano, vinto dal dolore e dall'umiliazione, decide di emigrare in Sud America. Ma anche qui l'uomo è costretto ad adeguarsi e a fare il pilota di un circo. Passano dieci anni e il figlio di Luciano, ormai cresciuto, vuole entrare all'Accademia aeronautica. Venuto a conoscenza del desiderio del figlio, Luciano tenta un volo transatlantico, ma fallisce e viene dato per disperso. Il pilota però è vivo e decide di arruolarsi sotto falso nome come soldato semplice durante la guerra etiopica. Un giorno, mentre i nemici stanno attaccando il treno sui cui si trova, Luciano viene a sapere che poco lontano si trova suo figlio: il ragazzo, divenuto ufficiale, ha compiuto un'eroica impresa, ma poi, ferito, è atterrato in un campo abissino, dove è attualmente bloccato a bordo del suo aereo. Riuscito a raggiungerlo, l'uomo salva il figlio, ma, durante l'azione, muore. Il ragazzo ritirerà la medaglia alla memoria assegnata al padre.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information