1154 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

L'ippocampo (1945)

Torna indietro

L'ippocampo (1945)



Regia/Director: Gian Paolo Rosmino
Soggetto/Subject: opera
Sceneggiatura/Screenplay: Vittorio De Sica, Adolfo Franci, Margherita Maglione, Sergio Pugliese, Cesare Zavattini
Interpreti/Actors: Vittorio De Sica (Pio Sandi), Lida Baarova (vedova Elena Sergati), Maria Mercader (Donata Sandi), Enrico Viarisio (Camillo), Silvia De Bettini (Chiara Monica), Olga Vittoria Gentilli (Sabina), Clelia Matania (Francesca), Guido Morisi (paroliere), Lina Marengo (Claretta), Irene Betti (soubrettina), Gianni Bonos (acrobata), Luigi Bonos (acrobata), Vittorio Bonos (acrobata)
Fotografia/Photography: Leonida Barboni
Musica/Music: Felice Montagnini
Scene/Scene Design: Piero Filippone
Montaggio/Editing: Mario Bonotti
Produzione/Production: Arno Film, Iris Film (1939)
Distribuzione/Distribution: Ente Nazionale Industrie Cinemat. ENIC
censura: 77 del 07-08-1945
Trama: Pio Sandi, marito di Donata, è così fedele alla moglie da meritarsi la qualifica di "Ippocampo", il pesce che rimane unito alla sua femmina per tutta la vita. Tuttavia a Pio le tentazioni non mancano, perché è un compositore di canzonette e passa molto tempo nei teatri di varietà. Opposto a Pio è il suo editore, Camillo Candiani, che è invece facile alle avventure extraconiugali, di cui si vanta con l'amico. Un giorno vicino alla villa romana dei Sandi viene a stabilirsi una bella vedova, Elena: Camillo tenta subito di sedurla, ma alla donna piace di più Pio, e per una volta questi si lascia tentare dall'avventura; all'ultimo momento però il coraggio gli viene mano e chiede alla vedova di perdonarlo. Senonché Francesca, la moglie di Camillo, che ha scoperto il fatto, è lieta di dimostrare a Donata che suo marito è come tutti gli altri; e anche la suocera di Pio soffia sul fuoco. Pio protesta invano la propria innocenza: Donata se ne va di casa con la loro figlia Gabriella. Finché, esasperato di non essere creduto, segue il consiglio di Camillo e si inventa i particolari di un inesistente adulterio. E solo allora la moglie lo perdona.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information