1181 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Io, suo padre (1939)

Torna indietro

Io, suo padre (1939)



Regia/Director: Mario Bonnard
Soggetto/Subject: opera
Sceneggiatura/Screenplay: Mario Bonnard, Amedeo Castellazzi, Ivo Perilli
Interpreti/Actors: Evi Maltagliati (Eva), Margherita Bagni (Amalia Tonelli, moglie di Romolo), Clara Calamai (Renata), Mariella Lotti (Anna), Gemma Bolognesi, Ina Nicolaus (cameriera), Erminio Spalla (Romolo Tonelli, allenatore), Augusto Lanza (Masetto Tonelli), Vittorio Venturi (Radesio), Virgilio Riento (cavaliere), Lauro Gazzolo (Sardella), Piero Pastore (Sandro), Carlo Romano (Giorgio), Guido Notari (Roberto), Aristide Garbini (sor Luigi), Enrico Urbinati (se stesso), Alfredo Varelli [Alfredo Ciavarella] (amico di Radesio), Gildo Bocci (fanatico della boxe), Gianni Agus, Luigi Allodoli, Giulio Battiferri, Calisto Bertramo, Virgilio Botti, Maria Pia Fonzi, Andrea Frasatti, Dina Garsoli, Fedele Gentile, Ernesto Gentili, Armando Guarneri, Stefania Gualtieri, Emily Kathrin Hovert, Teodoro Pescara Pateras, Cesare Pianigiani, Enrico Severini, Otello Toso, Liliana Vismara, Aleardo Ward, Carla Zaccaria
Fotografia/Photography: Otello Martelli
Musica/Music: Giulio Bonnard
Scene/Scene Design: Ottavio Scotti
Montaggio/Editing: Gabriele Varriale
Suono/Sound: Victor Wilson, Boris Muller
Produzione/Production: Scalera Film
Distribuzione/Distribution: Scalera Film
censura: 30539 del 02-03-1939
Altri titoli: Gefährliche Frauen, Le ring enchanté
Trama: Allenato dal padre che è un ex pugile, un ragazzo riesce a vincere il campionato italiano dei pesi medi. Montatosi la testa, il giovane pugile comincia però a frequentare della cattive compagnie. Un giorno incontra una donna che ama il lusso e la mondanità e, per stare con lei, abbandona lo sport e spende i soldi guadagnati con tanta fatica in costosi soggiorni presso le stazioni climatiche invernali. Finché, quando l'amante respinge la sua proposta di matrimonio perché non vuole perdere un'altra vantaggiosa relazione, il ragazzo capisce che quello che sta frequentando non è il suo mondo e decide di tornare a casa. Qui, con l'aiuto dell'affettuoso padre, riprende finalmente i suoi allenamenti.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information