1033 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Fedora (1942)

Torna indietro

Fedora (1942)



Regia/Director: Camillo Mastrocinque
Sceneggiatura/Screenplay: Giorgio Pàstina, Camillo Mastrocinque
Interpreti/Actors: Luisa Ferida (Fedora Romano), Amedeo Nazzari (Loris Ipanov/Ivan Petrovich), Osvaldo Valenti (Vladimiro Yariskine), Sandro Ruffini (De Sirieux), Annibale Betrone (Boroff), Augusto Marcacci (Gretch), Guido Celano (Cirillo), Beatrice Negri (Elisa, la modella), Mirza Capanna (Marka), Memo Benassi (principe Yariskine), Nerio Bernardi (pianista Boleslao Lazinsky), Rina Morelli (Olga Soukarev), Elio Marcuzzo (servitore giovane di casa Yariskine), Alfredo Varelli (Valeriano), Cesare Polacco (usuraio Barnstein), Dina Romano (padrona di casa di Boroff), Fedele Gentile (servo di casa Yariskine), Nino Marchesini (altro servo di casa Yariskine), Alfredo Martinelli (Basilio), Giuseppe Addobbati, Giulio Tempesti, Anna Valpreda, Domenico Viglione Borghese
Fotografia/Photography: Giuseppe La Torre
Musica/Music: Umberto Giordano
Costumi/Costume Design: Gino Sensani, Pietro Guidi
Scene/Scene Design: Ottavio Scotti
Suono/Sound: Arrigo Usigli
Montaggio/Editing: Duilio A. Lucarelli
Produzione/Production: Consorzio I.C.A.R. - Industrie Cinematografiche Artistiche R
Distribuzione/Distribution: Generalcine
censura: 31686 del 22-08-1942
Altri titoli: Fedora, Fedora, Fedora, Fürstin Fedora
Trama: Alla vigilia delle nozze con la principessa Fedora Romanoff, il principe Vladimiro Yariskine, dopo una cena con gli amici, è riportato a palazzo gravemente ferito e muore; Fedora e il maggiordomo Gretch giurano al vecchio principe Yariskine di trovare l'assassino e di vendicare l'ucciso. Il colpevole è Loris Ipanof, che fugge a Parigi, sotto il nome di Ivan Petrovich. A Parigi si recano per cercarlo anche Fedora e Gretch: la donna, incontrato causalmente Loris a un ricevimento, si innamora di lui, e quando scopre la sua identità, si adoperare per sviare i sospetti di Gretch sul fratello di Loris, Valeriano. Quest'ultimo, imprigionato con la madre, perde accidentalmente la vita con lei. Lors, quando apprende della fine dei suoi cari, si dispera, e anche Fedora, è sconvolta, sentendosi colpevole per quanto è avvenuto; e, disperando della comprensione di Loris, che non conosce la sua vera identità, si uccide e muore tra le braccia dell'uomo amato.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information