scheda
 1020 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Darò un milione (1935)

Torna indietro

Darò un milione (1935)



Regia/Director: Mario Camerini
Soggetto/Subject: opera
Sceneggiatura/Screenplay: Mario Camerini, Ivo Perilli, Cesare Zavattini, Ercole Patti
Interpreti/Actors: Vittorio De Sica (Gold), Assia Noris (Anna), Luigi Almirante (Blim), Mario Gallina (cavalier Primerose), Francesco Coop [Franco Coop] (banditore del circo), Gemma Bolognesi (Maria), Cesare Zoppetti (povero di via San Gervaso), Claudio Ermelli (Raf, il redattore addetto ai necrologi), Umberto Sacripante (povero), Giuseppe Pierozzi (uno dei ricconi), Olinto Cristina (commissario), Loris Gizzi (avvocato Giambonet), Achille Majeroni (ricco signore che offre aragoste), Emilio Petacci (uno degli ospiti sullo yacht), Luigi Erminio D'Olivo (giornalista del "Courrier du Sud-Est"), Cesare Barbetti [Cesarino Barbetti] (bambino), Bebi Nucci (amica del direttore), Giacomo Almirante (visconte Guybert), Vinicio Sofia (direttore de "Le Courrier du Sud-Est"), Romolo Costa (Barof, redattore mondano), Amina Pirani Maggi (patronessa che offre sorbetti), Marcella Rovena (donna del tiro a segno), Alberto Gabrielli, Giuseppe Ricagno, Carlo Seralessandri, Vittorio Tettoni, Paola Vinci, Anna Maria Zuti, Giovanni Ferrari, Bob (cane)
Fotografia/Photography: Carlo Montuori, Otello Martelli
Musica/Music: Gian Luca Tocchi
Scene/Scene Design: Ugo Blasi
Suono/Sound: Giovanni Paris
Montaggio/Editing: Fernando Tropea
Produzione/Production: Novella Film
Distribuzione/Distribution: Consorzio Cinematografico EIA
censura: 28996 del 06-12-1935
Trama: È sera. In un porto francese il barbone Blim, ubriaco, si lega un sasso a una caviglia con l'intenzione di gettarsi in mare, poi si slega e si mette alla ricerca di una zavorra migliore. Poco distante, il miliardario Gold, ormai stanco di vivere in un ambiente frivolo e superficiale, decide di fuggire dal suo lussuoso panfilo e si tuffa in acqua. Qui l'uomo si imbatte in Blim, caduto accidentalmente in mare per sfuggire a un cane, e lo soccorre portandolo a riva. Mentre parla con il barbone, Gold si dichiara disposto a dare una ricompensa di un milione di lire a chi compirà un disinteressato atto di gentilezza nei suoi confronti. In seguito, i due si addormentano. Il mattino dopo, Gold se ne va con indosso gli abiti logori di Blim. Questi, diventato ricco grazie ai soldi lasciatigli dal miliardario, fa sì che la notizia della ricompensa venga divulgata dalla stampa. Si scatena allora una gara di carità verso i poveri tra i cittadini, che sperano tutti di imbattersi nel miliardario travestito da mendicante. Gold, intanto, conosce Anna, una ragazza che lavora in un circo, e se ne innamora. La giovane, ignara della vera identità dell'uomo, lo ricambia. Quando Gold si convince della sincerità dei sentimenti nutriti da Anna nei suoi confronti, le rivela la propria vera identità e la conduce con sé sul suo panfilo. Mentre l'imbarcazione lascia il porto, i barboni della città si divertono al luna-park con i soldi che Gold ha lasciato loro.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information