858 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

La conquista dell'aria (1940)

Torna indietro

La conquista dell'aria (1940)



Regia/Director: Romolo Marcellini
Soggetto/Subject: Luigi Freddi, John Monk Saunders
Sceneggiatura/Screenplay: Jacopo Comin, Luigi Freddi, Romolo Marcellini
Interpreti/Actors: Memo Benassi (padre Lama), Carlo Ninchi (G. B. Danti), Dria Paola, Giovanni Grasso, Elio Steiner, Maurizio D'Ancora, Andrea Checchi (Zoroastro), Nino Crisman, Guido Notari, Franco Barci, Giuseppe Bordonaro, Armando Garozzo, Saro Urzì, Charles Lefaux (Louis Blériot), Henry Victor (Otto Lilienthal), Laurence Olivier (Vincent Lunardi), Frederick Culley (Ruggero Bacone), Franklin Dyall (Gerolamo da Ascoli), Hay Petrie (Tiberio Cavallo), Alan Wheatley (Borelli), Dick Vernon (Simon Mago), John Abbott (De Rozier), Bryan Powley (Sir George Cayley), Charles Hickman (Orville Wright), Percy Marmont (Wilbur Wright), Ben Webster (Leonardo da Vinci), John Turnbull (von Zeppelin), Margaretta Scott, John Counsell, Guy Spaull
Fotografia/Photography: Mario Craveri
Musica/Music: Antonio Veretti
Scene/Scene Design: Virgilio Marchi
Suono/Sound: Arrigo Usigli
Montaggio/Editing: Vincenzo Zampi
Produzione/Production: Manderfilm
Distribuzione/Distribution: Manderfilm
censura: 30882 del 19-01-1940
Trama: Sin da epoche remote l'uomo ha cercato di imitare il volo degli uccelli per potersi librare nel cielo, come loro, e pian piano conquistare l'aria. Molti esseri umani tentarono questa possibilità, da Icaro con le sue ali di cera a Simon Mago che si lancia dal Foro Romano durante l'impero di Nerone. Più tardi Leonardo da Vinci fece molti disegni impossibili però da realizzarsi, tutti i tentativi fatti da uomini come Ruggero Bacone, Vincent Lunardi, l'italiano Gabriello Danti, il gesuita Francesco Lana e molti altri uomini, veri "suicidi-volanti". Nei secoli si susseguirono altri tentativi, dalla costruzione dei palloni-aerostatici al dirigibile Zeppelin che sfruttava la potenza dell'idrogeno, dalla traversata della Manica eseguita da Blériot fino alla trasvolata dei fratelli americani Wright fino a giungere alla costruzione di aerei diventati vere macchine di guerra, di distruzione ma anche di difesa durante i conflitti mondiali.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information