2409 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Caravaggio, il pittore maledetto (1941)

Torna indietro

Caravaggio, il pittore maledetto (1941)



Regia/Director: Goffredo Alessandrini
Soggetto/Subject: Bruno Valeri, Vittorio Verga
Sceneggiatura/Screenplay: Riccardo Freda, Akos Tolnay, Bruno Valeri, Gherardo Gherardi, Goffredo Alessandrini
Interpreti/Actors: Amedeo Nazzari (Michelangelo Merisi, il "Caravaggio"), Clara Calamai (madonna Giacomella), Lauro Gazzolo (zio Nello), Lamberto Picasso (cavalier d'Arpino), Nino Crisman (Alef fi Vignacourt), Olinto Cristina (cardinale Del Monte), Renato Malavasi (Mauro), Beatrice Mancini (Lena), Achille Majeroni (cardinale Scipione Borghese), Vinicio Sofia, Felice Romano, Olga Vittoria Gentilli, Maria Dominiani (Alessandra), Pina Gallini, Amina Pirani Maggi, Piero Pastore, Mario Mazza, Oscar Andriani, Mario Lodolini, Umberto Spadaro, Alessandra Adari, Arnaldo Firpo, Tullio Galvani, Luigi A. Garrone, Liana Del Balzo, Angelo Bassanello, Walter Grant, Luciana Campion, Carlo Mariotti, Jolanda Fantini, Giulio Alfieri, Tino Scotti, Anna Maria Falchi, Mario Revera, Franco Castellani, Enzo Musumeci Greco, Salvatore Furnari (nano)
Fotografia/Photography: Aldo Tonti
Musica/Music: Riccardo Zandonai
Costumi/Costume Design: Veniero Colasanti
Scene/Scene Design: Salvo D'Angelo
Montaggio/Editing: Giancarlo Cappelli
Suono/Sound: Franz Croci
Produzione/Production: Elica Film
Distribuzione/Distribution: Minerva Film
censura: 31229 del 31-01-1941
Altri titoli: Le peintre maudit, Caravaggio (Pittore maledetto (Il))
Trama: Roma, 1588. Il pittore Michelangelo Merisi da Caravaggio vive oscillando tra la miseria e il fasto. Rimasto senza denaro, si vede costretto a lavorare nello studio del noto pittore D'Arpino. Presto, però, si stanca di dipingere nature morte e, con l'aiuto del poeta Marino e di altre personalità influenti, riesce a procurarsi delle importanti ordinazioni, ottenendo un buon successo. Ma un giorno, a causa di una donna, Caravaggio uccide un gentiluomo romano in un duello ed è costretto a fuggire dalla città. A Malta il pittore ricomincia a dipingere e, dopo dieci anni di vita esemplare, viene nominato Cavaliere dell'Ordine. Preso dalla nostalgia per Roma, Caravaggio si mette in viaggio, ma il 18 luglio 1610 muore nelle paludi pontine, dove si era nascosto per sfuggire alla polizia.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information