1640 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Batticuore (1939)

Torna indietro

Batticuore (1939)



Regia/Director: Mario Camerini
Soggetto/Subject: opera
Sceneggiatura/Screenplay: Mario Camerini, Leo Longanesi, Ivo Perilli, Renato Castellani
Interpreti/Actors: Assia Noris (Arlette/baronessina Dvorak), John Lodge (lord Jerry Dansbury), Luigi Almirante (prof. Teofilo Comte), Rubi Dalma (contessa Maciaky), Giuseppe Porelli (conte Mirko Maciaky, ambasciatore di Stivonia), Maurizio D'Ancora (Yves, il ladruncolo), Armando Migliari (Dupont, il commissario), Giulio Stival (ambasciatore di Lucrazia), Calisto Bertramo (barone Dvorak), Romolo Costa (capitano Kurt), Pina Gallini (sorella del prof. Giulia Comte), Guglielmo Barnabò (detective dell'albergo Majestic), Emilio Petacci (maître del "Lapin Rouge"), Liliana Vismara, Massimo Pianforini (marchese), Bruno Calabretta (James), Dino De Laurentiis (fattorino del fioraio), Renato Alberini, Aristide Garbini (brigadiere polizia), Aldo Fiorelli (allievo del prof. Comte), Nietta Zocchi (ragazza disoccupata), Luisella Beghi (altra ragazza disoccupata), Alfredo Martinelli (segretario della "Winterthur"), Giorgio Capecchi (portiere dell'albergo Majestic), Giovanni Ferrari, Giuseppe Rinaldi, Carlo Simoneschi, Ferruccio Manzetti, Romano Karninki, Alessio Gobbi, Giovanni Carlo Giachetti, Thea Martinero, Aldo Capacci, Giovanni Pezzinga, Giovanni Stupin, Cesare Gambarelli, Alfredo Fiorentini, Raffaele Inghilo Jvanitsky, Mary Dumont, Teodoro Pescara Pateras, Cirillo Konoploff, Carmine Garibaldi, Arnaldo Martelli, Alessio Sonhodolsky
Fotografia/Photography: Anchise Brizzi
Musica/Music: Cesare A. Bixio, Roberto Caggiano
Scene/Scene Design: Gastone Medin
Montaggio/Editing: Mario Camerini
Suono/Sound: Otto Untersalmberger
Produzione/Production: Era Film
Distribuzione/Distribution: Generalcine
censura: 30477 del 23-01-1939
Trama: Parigi. Arlette, una ragazza povera, frequenta una scuola per ladri, ma, essendo fondamentalmente onesta, vorrebbe trovare un lavoro fisso per potersi mantenere. Ma, per ottenere il posto, la giovane deve versare una cauzione. Durante una serata mondana, Arlette cerca allora di rubare una spilla dalla cravatta di un diplomatico. L'uomo si accorge però del tentativo di furto e, invece di denunciarla, costringe la ragazza a rubare a un lord inglese un orologio, all'interno del quale si dovrebbe trovare la fotografia della moglie del diplomatico. Durante un ballo Arlette porta a termine la missione assegnatale, ma il diplomatico non riesce a trovare la foto; al ballo successivo, quindi, la giovane rimette a posto l'orologio rubato. Nel frattempo, l'inglese si innamora della giovane e, alla fine, la sposa.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information