scheda
 1065 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

L'aria del continente (1935)

Torna indietro

L'aria del continente (1935)



Regia/Director: Gennaro Righelli
Soggetto/Subject: opera
Sceneggiatura/Screenplay: Ferruccio Biancini, Ivo Illuminati, Cesare Vico Lodovici, Gennaro Righelli
Interpreti/Actors: Angelo Musco (Nicolino Duscio), Leda Gloria (Milla), Rosina Anselmi (Maria Stella, sorella di Nicolino), Valentino Bruchi (Michelino), Luigi Cimara (Peppino Patrone), Enzo Gainotti (Luciano), Silvana Jachino (Clementina), Mario Pisu [Renato Pisu] (ing. Galletti), Romolo Costa (Mario), Liana Host (cameriera), Giuseppe Ricagno (dott. Beretta), Rocco D'Assunta (figlio del farmacista), Vinicio Sofia (prof. Spallotta), Mario Maresca (commissario), Carla Sveva (Yvonne), Rosanna Schettina, Manlio Mannozzi, Pio Campa, Antimo Reyneri, Amedeo Vecci
Fotografia/Photography: Ferdinando Martini
Musica/Music: Cesare A. Bixio, Ezio Carabella
Scene/Scene Design: Nino Maccarones
Suono/Sound: Wilson G.
Montaggio/Editing: Ivo Illuminati, Gennaro Righelli
Suono/Sound: Victor Wilson, Boris Muller
Produzione/Production: Produzione Capitani Film
Distribuzione/Distribution: Capitani Film
censura: 29064 del 13-11-1935
Trama: Nicolino Duscio, ricco agricoltore della provincia siciliana, giunge a Roma per sottoporsi a un'operazione di appendicite. Durante la convalescenza, l'uomo si dà alla bella vita in compagnia di amici e si infatua di una bella ballerina di varietà. La ragazza, conquistata dal fascino del suo denaro, ricambia l'interesse di Duscio. Questi, allora, decide di portare la sua conquista con sé al paese. Qui la ballerina suscita subito un enorme scandalo: nel circolo locale, infatti, la ragazza si scatena nella danza, facendo inorridire le donne presenti, che si allontanano indignate. Dopo l'episodio, inoltre, gli uomini del posto, volendo conoscere e corteggiare la bella e audace forestiera, cominciano ad assediare la casa di Duscio, mentre la ragazza si prende gioco di lui, umiliandolo. Gli incidenti si susseguono, finché la famiglia dell'agricoltore non fa intervenire il Commissario di Pubblica Sicurezza. Alla fine, la sorella di Duscio riesce a scuoterlo e a fargli guardare in faccia la realtà. L'uomo, così, manda via la giovane avventuriera e torna alla sua tranquilla vita di una volta.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information