880 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Nessuno mi può giudicare (2011)

Torna indietro

Gallery

Nessuno mi può giudicare (2011)

Escort in Love



Regia/Director: Massimiliano Bruno
Soggetto/Subject: Fausto Brizzi
Sceneggiatura/Screenplay: Massimiliano Bruno, Edoardo Falcone
Interpreti/Actors: Paola Cortellesi, Raoul Bova, Rocco Papaleo, Anna Foglietta, Caterina Guzzanti, Valerio Aprea, Lucia Ocone, Lillo, Riccardo Rossi, Pietro De Silva, Fausto Leali, Hassan Shapi, Massimiliano Delgado, Awa Ly, Sergio Zecca, Giuseppe Antignati, Carlo De Ruggieri, Luca Angeletti, Laura De Bart, Maurizio Perone, Giovanni Bruno, Michela Andreozzi, Remo Remotti (nel ruolo del Poeta), Dario Cassini (nel ruolo di Pietro), Valerio Mastandrea (voce narrante)
Fotografia/Photography: Roberto Forza
Musica/Music: Giuliano Taviani, Carmelo Travia
Costumi/Costume Design: Alberto Moretti
Scene/Scene Design: Sonia Peng
Montaggio/Editing: Luciana Pandolfelli
Suono/Sound: Candido Raini
Produzione/Production: Italian International Film, Rai Cinema
Distribuzione/Distribution: 01 Distribution
Vendite all'estero/Sales abroad: Rai Trade
censura: 104191 del 11-03-2011
Altri titoli: Escort in Love
Trama: La trentacinquenne ALICE vive in una bella villetta di Roma nord, ha un marito, un figlio di 9 anni e tre domestici extra-comunitari. La sua caratteristica principale è la superficialità ma annovera tra le sue qualità anche l'antipatia e il classismo. La sua vita sembra un sogno dorato ma si rivelerà ben presto un incubo. Suo marito, imprenditore nel ramo dei sanitari, muore in un incidente e lei rimane sul lastrico con un debito fortissimo da saldare e con lo spauracchio che i servizi sociali le portino via il figlio. A questo punto Alice e suo figlio FILIPPO lasciano i quartieri alti e sono costretti ad andare a vivere in periferia, nel palazzo del cameriere AZIZ. Bel trauma! Alice deve inventarsi qualcosa per salvare la sua vita e quella del figlio e l'unico modo possibile per guadagnare molto denaro in poco tempo è fare il mestiere più antico del mondo. Si informa su internet e si fa dare una mano da una escort di professione: EVA, una trentenne bellissima apparentemente superficiale e cinica. Sarà lei a introdurre Alice nel mondo che conta. Alice avrà a che fare con artisti, politici, imprenditori, personaggi sportivi e tutta la vasta gamma di clienti tipici delle signorine d'alto bordo. Certo all'inizio è molto dura perché Alice, oltre a non essere sexy, è anche una vera imbranata e non ha proprio le caratteristiche per fare "il mestiere", poi però la donna si tappa il naso e spinta dal bisogno si butta a capofitto nella sua missione. Ma la storia racconta anche i percorsi delle brave persone, quelle che lottano onestamente per la dignità, che lavorano seriamente e che mandano avanti il paese. In particolare GIULIO, gestore di un Internet Point di fronte alla nuova casa di Alice, ha la fortuna/sfortuna di incontrare Alice. I due inizialmente si evitano perché troppo diversi ma poi cominciano ad apprezzarsi e si innamorano tra le strade di una periferia che ai loro occhi diventa sempre più allegra. Giulio è uno di sani principi che odia le bugie e l'ipocrisia. E' normale quindi che andrà in crisi quando scoprirà che Alice fa la escort e gli ha raccontato un sacco di bugie. Il film non racconta solo le storie di Alice, Eva e Giulio ma è una storia corale, raccontata da tanti personaggi più o meno bizzarri che abitano nel quartiere. Un affresco di quell'Italia a due facce, piena di solidarietà ed amicizia e allo stesso tempo strabordante di contraddizioni. C'è LIONELLO, portiere del palazzo, che sfoggia quel razzismo italico un po' qualunquista. E' politicamente scorretto in tutto ciò che dice ed è il monumento al tipico italiano becero dal cuore d'oro. Ci sono ENZO e TIZIANA, quarantenni sposati ma senza figli che fanno del buon vicinato una ragione di vita. C'è AZIZ, cameriere pakistano dal cuore grande, l'unico che aiuta Alice nel momento peggiore. C'è BIAGIO, che lavora nell'internet point e soffre per amore perché la sua fidanzata SOFIA l'ha tradito con un giocatore di rugby… peraltro neanche titolare. C'è tutto un mondo di cinesi, cingalesi, indiani, magrebini, sudamericani… gli italiani di prima generazione, quelli che per fortuna ancora non possono permettersi di pagare 1.500 euro per passare una notte con una escort. Alice è una donna piegata dalla vita, costretta ad accettare l'inaccettabile… nel suo piccolo è eroica. Una di quelle donne che vale la pena di raccontare. Il film analizza in chiave comica la generazione del compromesso, quella che non ha scelta e deve prendere decisoni estreme per tirare a campare. Una fotografia divertente dell'Italia di oggi dove le notizie di attualità spesso superano incredibilmente ogni immaginazione. NESSUNO MI PUÒ GIUDICARE è una commedia sentimentale ma anche una grande storia di amicizia e di solidarietà. Per ridere e per riflettere.
Sinopsys: Alice, 35, lives in a large villa in northern Rome along with her husband, a 9-year old son, Filippo, and three immigrant servants. Her vacuous but well-accessorized life seems to be a dream, but it soon becomes a nightmare. Her husband, who owns a bathroom fixture company, dies in an accident and she finds herself reduced to poverty. There are huge debts to be paid off and social services are threatening to take her son away. Alice and Filippo are forced to move out of their upscale neighbourhood and into the suburbs, into the very building where their butler Aziz lives. Alice has to come up with something to save her own life and the life of her son, but the only way she can earn lots of money in a short period of time is by practicing the oldest profession in the world. She gathers some information on the Internet and asks a professional escort to give her a hand. Eva, an attractive call girl in her thirties, is utterly cynical about her job. She will introduce Alice into the world that really counts. Alice will be involved with artists, politicians, businessmen, sports figures and all sorts of people she had no idea about. But it isn't easy. In addition to not being very sexy, Alice is also unkempt and her attempts to imitate her mentor in the art of seduction are disastrous. All the while keeping her new occupation secret from her new friends and love interest, Alice gamely plunges ahead...

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information