7 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Fuga dal call center (2009)

Torna indietro

Fuga dal call center (2009)

Escape from the call center



Regia/Director: Federico Rizzo
Soggetto/Subject: Federico Rizzo, Emanuele Caputo
Sceneggiatura/Screenplay: Federico Rizzo, Emanuele Caputo, Nerina Fiumanò, Alessandro Leone
Interpreti/Actors: Angelo Pisani (Gianfranco), Isabella Tabarini (Marzia), Paolo Pierobon (geometra Palma), Natalino Balasso (trainer del call center), Tatti Sanguineti (psicologo aziendale), Andrea Riva degli Onesti (Franco Bocca di Rosa), Peppe Voltarelli (resp. antitaccheggio), Luis Molteni (prof. Culacchio), Debora Villa (Kelly Le Truc), Diego Pagotto (Popeye), Emanuele Asprella (vice Caputo), Paolo Riva (Calindri), Laura Magni, Martin Giantullio (nonno), Estelo Pupa (Gill), Uele (call man), Roberta Arrigoni (spogliarellista torta), Matteo Gianoli (amico concerto)
Fotografia/Photography: Luca Bigazzi
Costumi/Costume Design: Antonella Frazzetta
Scene/Scene Design: Alessio Baskakis, Valentina Pavan
Suono/Sound: Roberto Mozzarelli
Montaggio/Editing: Manuel Donninelli
Produzione/Production: Gagarin coop. a r.l., Ardaco s.r.l., Ester Productions, Orda D'Oro Film, Adverteam, Augustuscolor, Lo Scrittoio - Milano, Pontaccio
Distribuzione/Distribution: Orda D'Oro Film
Vendite all'estero/Sales abroad: Orda D'Oro Film
censura: 102402 del 11-03-2009
Altri titoli: Escape from the call center
Trama: Gianfranco si trova catapultato dalla gioia per una laurea a pieni voti al posto fisso nello scantinato di un call center. Assunto per la sua qualifica unica, vede pian piano allontanarsi i suoi sogni lavorativi. Nel frattempo, la fidanzata Marzia va a fare la centralinista in un telefono erotico per mantenersi agli studi e sostenere le spese della convivenza. La vita è dura, monotona e terribilmente cara con i divertimenti che diventano un lusso raro. Il mutuo, per due precari, è una chimera. Le cose peggiorano e Gianfranco arrotonda facendo le pulizie a casa di una famiglia di filippini e la sua crescente depressione è causa della crisi con Marzia. Ad aggravare la situazione, Marzia rimane incinta.
Sinopsys: Badly paid temporary work with no prospects is known in Italy as precariato. A promising graduate of volcanology, he receives life's first slap in the face in the form of a headset with microphone, with which, armed with a set of standard questions, he is forced to plough his way through a list of randomly selected homeowners, day after day. His girlfriend Marzia, an ambitious reporter, isn't much better off as a switchboard operator for an erotic hotline. The grotesquely stylised scenes portraying the inauspicious lives of young Italians are linked up with interviews with real-life precariati, offering their insight into the insane philosophy of ubiquitous call centres.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information