1564 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Scuola calcio (2018)

Torna indietro

Scuola calcio (2018)



Regia/Director: Gelsomina Pascucci, Sergio Andrei, Cristiano Di Felice, Marco Palma
Sceneggiatura/Screenplay: Gianluca Arcopinto, Elisabetta Pandimiglio, Sergio Andrei, Luca Tognocchi, Valerio Carocci, Gelsomina Pascucci
Montaggio/Editing: Diego Liguori, Massimiliano Pacifico
Produzione/Production: Lama Film, Ministero per i Beni e le Attività Culturali (MiBAC) - Direz
censura: 112845 del 10-01-2018
Trama: Trama Questa è la storia di una settimana di Giosuè, dieci anni compiuti da poco. Ma anche di Wesley e Gabriele e di altri bambini che con lui giocano a pallone alla Fortitudo Calcio Roma, categoria Esordienti, in quel campo di terra e sassi vicino a piazza Epiro dove ha giocato per la prima volta in vita sua Francesco Totti. Per questo quel campo a Roma è mitico, anche se forse è uno dei più brutti e umidi di tutta la città. Chiunque venga a giocare alla Fortitudo insegue con lo sguardo le fotocopie del primo tesserino della Federazione Italiano Giuoco Calcio di Totti appese negli spogliatoi e nel bar. Gli allenamenti, le partite giocate alla playstation, la scuola, le scaramucce, le difficoltà degli educatori che si chiamano “mister”, il calcio come gioco ma per qualcuno anche come aspirazione di un mestiere. E' la storia di "SPACCANAPOLI"una squadra di calcio di Napoli del rione Sanità, uno dei rioni più controversi della città, con tutte le problematiche che i ragazzi devono affrontare: è la storia di Ciro, quasi undici anni, che ha il padre in carcere che non lo ha mai visto giocare a pallone e solamente in virtù di un permesso speciale viene a contatto per la prima volta con la nuova realtà del figlio ; è la storia di Rosario, il loro allenatore, che vive il suo ruolo quasi come un missionario che lotti per allontanare i suoi ragazzi dalla strada. Ma è anche la storia dell’attesa di una finale di un torneo che si giocherà al rione Sanità a Napoli, nel campo tra i palazzi di via San Gennaro dei Poveri, sul quale le due squadre si affronteranno: due mondi diversi che si incontrano e che attraverso il calcio troveranno un modo per venire a contatto gioioso e sincero. Saranno Giosuè e Ciro, da capitani, a scambiarsi i gagliardetti prima dell’inizio della finale, il cui risultato in fondo a noi interessa veramente poco, forse niente. Il film è un documentario narrativo che vuole raccontare il calcio in una maniera costruttiva, quasi educativa, lanciando dei messaggi positivi sull’approccio che istruttori e genitori dovrebbero avere nei confronti di bambini che vivono lo sport essenzialmente come momento di svago e di aggregazione.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information