1143 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Che strano chiamarsi Federico - Scola racconta Fellini (2013)

Torna indietro

Gallery

Che strano chiamarsi Federico - Scola racconta Fellini (2013)

How strange to be calle dFederico!



Regia/Director: Ettore Scola
Sceneggiatura/Screenplay: Ettore Scola, Paola Scola, Silvia Scola
Interpreti/Actors: Vittorio Viviani, Sergio Pierattini, Vittorio Marsiglia, Antonella Attili (Wanda), Sergio Rubini, Tommaso Lazotti (Fellini giovane), Emiliano De Martino (Ruggero Maccari), Giacomo Lazotti (Ettore Scola bambino), Emanuele Salce, Miriam Dalmazio, Carlo De Ruggeri, Andrea Mautone, Fabio Morici, Andrea Salerno, Pietro Scola Di Mambro, Ernesto D'Argenio (Marcello Mastroianni), Nicola Ragone, Alberto Clemente, Francesco Brandi, Giulio Forges Davanzati (Ettore Scola), Michele Rosiello, Maurizio De Santis (Fellini anziano)
Fotografia/Photography: Luciano Tovoli
Musica/Music: Andrea Guerra
Costumi/Costume Design: Massimo Cantini Parrini
Scene/Scene Design: Luciano Ricceri
Montaggio/Editing: Raimondo Crociani
Suono/Sound: Davide Magara
Produzione/Production: Paypermoon Italia, Palomar S.p.A., Istituto Luce
Distribuzione/Distribution: Istituto Luce Cinecittà srl
Vendite all'estero/Sales abroad: Istituto Luce Cinecittà srl
censura: 107684 del 10-09-2013
Altri titoli: How strange to be calle dFederico!
Trama: Il film è un ricordo/ritratto di Federico Fellini, raccontato da Ettore Scola in occasione del ventennale della morte del grande regista. Oltre la ricchezza del cinema di Fellini - patrimonio comune al pubblico di tutto il mondo - un devoto ammiratore dell'ineguagliabile Maestro rievoca il privilegio di averlo frequentato ed essere stato testimone della sua ironia e delle sue riflessioni su "la vita che è una festa". E' il racconto della loro conoscenza al giornale 'Marc' Aurelio' nei primi anni 50; dei loro incontri; degli amici comuni - come Maccari, Sordi, Mastroianni -; delle visite 'di Piacere' sui set dei rispettivi film; di Cinecittà, del Teatro 5 e di altre vicinanze che hanno cementato e fatto durare nel tempo la loro amicizia. Dal suo debutto nel 1939 come giovane disegnatore, al suo quinto Oscar nel 1993, anno del suo settantesimo e ultimo compleanno, Federico viene ricordato da Ettore come un grande Pinocchio che per fortuna non è mai diventato "un bambino perbene". Un film fatto di ricordi, frammenti, momenti e impressioni sparse, ricostruiti e girati a Cinecittà, e alternati a materiali di repertorio d'epoca, scelti dagli archivi delle Teche Rai e dell'Istituto Luce.
Sinopsys: The film is a memory / portrait of Federico Fellini, told by Ettore Scola on the twentieth anniversary of the death of the great director. It's the story of the friendship between Scola and Fellini, who met at newspaper "Marco Aurelio" in the early 50s. A film made up of memories, fragments,impressions rebuilt in Cinecittà, alternated with archive material, selected from the archives of the Teche Rai and Istituto Luce.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information