25 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Ritual una storia psicomagica (2013)

Torna indietro

Gallery

Ritual una storia psicomagica (2013)

Ritual - A psychomagic story



Regia/Director: Giulia Brazzale, Luca Immesi
Soggetto/Subject: Giulia Brazzale, Luca Immesi
Sceneggiatura/Screenplay: Giulia Brazzale, Luca Immesi
Interpreti/Actors: Desiree Giorgetti (Lia), Ivan Franek (Viktor), Anna Bonasso (zia Agata), Cosimo Cinieri (dott. Guerrieri), Alejandro Jodorowsky (zio Fernando), Patrizia Laquidarda (Anguana)
Fotografia/Photography: Luca Coassin
Musica/Music: Michele Menini
Montaggio/Editing: Giulia Brazzale, Luca Immesi
Suono/Sound: Francesco Morosini, Michele Parisi
Produzione/Production: Esperimentocinema
Distribuzione/Distribution: Mariposa Cinematografica
Vendite all'estero/Sales abroad: Reel Suspects
censura: 107673 del 12-09-2013
Altri titoli: Ritual - A psychomagic story
Trama: La giovane e fragile Lia (Désirée Giorgetti) si trova coinvolta in un rapporto molto passionale con Viktor (Ivan Franek), un sadico e narcisista uomo d'affari. Il loro equilibrio malato viene rotto quando Lia rimane incinta, l'uomo le impone di abortire e Lia va in pezzi. Gravemente depressa, dopo un tentato suicidio, nell'ultimo disperato tentativo di guarire, Lia lascia Viktor e va a far visita alla zia Agata (Anna Bonasso) nella sua misteriosa villa di campagna del 1700 a Mason. Mason è un paese ricco di tradizioni popolari, credenze magiche, leggende e riti. La zia Agata è la guaritrice del villaggio da sempre appassionata di psicomagia* e medicina alternativa. Ha imparato ad usare questi metodi di cura dal defunto marito cileno Fernando (Alejandro Jodorowsky), che ancora le appare in sogno per consigliarla. Lia, quand'era bambina, passava tutte le estati in campagna dalla zia. Ritornare in quei luoghi d'infanzia sembra inizialmente le giovi ma la sua serenità purtroppo non dura a lungo. La prima notte di permanenza nella villa di Mason, Lia sente uno strano canto provenire dal giardino. A cantare un'inquietante ninna nanna, è l'Anguana (Patrizia Laquidara), una creatura magica, tra la strega e la sirena, che popola le leggende popolari venete. Tra le siepi del grande giardino, Lia incontra anche due strani bambini che tornano spesso a farle visita e le recitano vecchie nenie e filastrocche. La zia Agata vorrebbe curare la nipote con un rito psicomagico jodorowskiano ma Viktor, che ha raggiunto Lia in campagna, completamente scettico, si oppone ai metodi curativi di Agata, considerandola solo una vecchia ciarlatana completamente pazza. Approfittando dell'assenza di Viktor, dovuta ad un litigio con Lia, le due donne si affrettano per compiere il rito che ha lo scopo di liberare l'inconscio di Lia dal suo senso di colpa, ma Viktor torna e prova in ogni modo ad ostacolarle.
Sinopsys: Ritual is a shocking story. This film seeks to explore the territory of maternity, psychomagic, madness, superstition and popular beliefs. The fragile Lia (Désirée Giorgetti) and the sadist Viktor (Ivan Franek) have a very strong and passionate relationship but when she gets pregnant and he forces her to interrupt the pregnancy, their relationship breaks apart and Lia falls into a deep depression. After an attempted suicide she decides to leave Viktor and, in the last desperate effort to cure herself, she goes to visit her old aunt Agata (Anna Bonasso) in her creepy 18th century villa in Mason, a small village of the Veneto countryside in Italy. Mason is a place full of magic, popular beliefs, traditional culture, myths and legends. Lia's aunt is familiar with all these rituals and she is the healer of the village. The old aunt had always been passionate about psychomagic* and popular medicine. Agata has learned these methods of healing from Fernando (Alejandro Jodorowsky), her dead Chilean husband. She wants to try to cure her niece with a psychomagic act. Lia, when she was a child, used to spend every summer in that place. It seems Lia feels better returning in Mason but the serenity doesn't last long: the first night at the villa she sees the Anguana (Patrizia Laquidara), a magical creature from the popular legends of Veneto. She meets also two strange children that they come often to visit her singing old popular rhymes. After some weeks Viktor arrives in Mason. Lia agrees he can stays there with her. Viktor is unaware of the curative methods of the aunt and, being completely skeptical, when he discovers what kind of medicine the aunt apply he considers Agata a charlatan. Taking advantage of Viktor's absence due to an argument with Lia, the two women hurry to perform the rite in order to liberate the unconscious mind of Lia from her sense of guilt but Viktor comes back and tries in every way to stop the psychomagic act.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information