29 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

La banalit? del crimine (2014)

Torna indietro

La banalit? del crimine (2014)



Regia/Director: Igor Maltagliati
Soggetto/Subject: Igor Maltagliati
Sceneggiatura/Screenplay: Igor Maltagliati
Interpreti/Actors: Mauro Meconi (Molise), Ettore Belmondo (Tranquillo), Alessandro Prete (Slavo), Alessandro Parrello (Spike), Marco Leonardi (Duca), Andrea Bruschi (Moicano), Daniele Favilli (Baldie), Claudia Vismara (Beba), Harriet MacMasters-Green (Guinness), Joe Marino (Big Joe), Caterina Silva (Romina), Lidia Vitale (Kate), Alessia Navarro (Rose), Eleonora Bolla (Chantal)
Fotografia/Photography: Francesco Ciccone
Musica/Music: Aldo De Scalzi, Pivio De Scalzi
Costumi/Costume Design: Monica Trappolini
Montaggio/Editing: Sergio Lolini
Suono/Sound: Gianfranco Tortora
Produzione/Production: Rossellini Film & TV s.r.l.
censura: 108662 del 08-07-2014
Trama: Spillo, Conte, Molise, Mohicano, il Calvo e Guinnes sono sei amici; o meglio, sei colleghi di lavoro che sono uniti dalla medesima schiavit?. I soldi e il businnes della mala. Lavorano tutti per due fratelli, lo Slavo e il Tranquillo, tipi pericolosi e in odore di pesante carriera da gangsters. Tra gli "spazzini" vige rispetto e una sorta di fratellanza lavorativa: ma poche parole. Agiscono e basta e quando lo fanno, lo fanno in gruppo. Tutti gli spazzini, ad eccezione del Mohicano hanno una compagna pi? o meno ufficiale. Spillo ? il pi? originale: Beba, la sua donna, ? una giovane prostituta che si divide tra il suo amato e i suoi clienti "ufficiali". Intanto i due capi scoprono di avere un nemico pericoloso, chiamato lo Straniero che minaccia apertamente di ucciderli. Per i sei amici "spazzini" ? un'occasione unica: decidono di agire autonomamente e di trovare ed eliminare lo Straniero. La verit? ? ben pi? terribile e imprevedibile di quanto sospettassero: lo Straniero non ? altri che il Calvo, uno di loro, che in verit? aveva come scopo ultimo quello della scalata al potere. . Grazie anche alla altrettanto imprevedibile complicit? di Guinnes, sua giovane amante. Nonostante sia stato risparmiato, il Mohicano non regge il trauma della morte dei suoi amici, per lui una vera e propria famiglia, e si suicida davanti alla povera Beba - la donna di Spillo. Il Calvo e Guinnes sono i nuovi capi del clan e operano senza ostacoli, esercitando il proprio potere: ma non possono sapere che uno dei due nuovi apprendisti - una giovane ragazza dai capelli rossi - altri non ? che Beba, con parrucca e lenti a contatto, che approfitta del fatto che nessuno dei due la conosca e li uccide a sangue freddo. Giustizia ? fatta e la morale si ? ricomposta: dal sangue e dalla violenza non si pu? raccogliere che altro sangue e altra violenza?

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information