1084 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Ce n'è per tutti (2009)

Torna indietro

Ce n'è per tutti (2009)



Regia/Director: Luciano Melchionna
Soggetto/Subject: Luciano Melchionna, Luca De Bei, tratto da om. pièce di L.De Bei
Sceneggiatura/Screenplay: Luciano Melchionna, Luca De Bei
Interpreti/Actors: Lorenzo Balducci (Gianluca), Ambra Angiolini (Eva), Jordi Mollà (Daniele), Giorgio Colangeli (padre Gianluca), Giselda Volodi (madre Gianluca), Yari Gugliucci (Paolo), Anna Falchi (presentatrice tv), Francesco De Vito (Mauro), Marco Aceti (Bruno), Sandro Giordano (Saverio), Alessandra Muccioli (Claudia), Alessio Pantoni (Gianluca 8 anni), Chiara Lo Iacono (Chiara), Momo (bidella), Arnoldo Foà (nonno Gianluca), Elena Russo (Teresa), Micaela Ramazzotti (Isa), Stefania Sandrelli (nonna Gianluca)
Fotografia/Photography: Tarek Ben Abdallah
Musica/Music: Riccardo Regoli, Fabrizio Sciannameo
Costumi/Costume Design: Michela Marino
Scene/Scene Design: Emita Frigato
Montaggio/Editing: Paola Freddi
Suono/Sound: Fabio Melorio
Produzione/Production: Italian Dreams Factory - I.D.F. S.r.l., A. Movie Productions S.p.a.
Distribuzione/Distribution: Medusa Film S.p.A.
Vendite all'estero/Sales abroad: Adriana Chiesa Enterprises
censura: 103002 del 29-10-2009
Trama: Gianluca, un ragazzo incapace di reggere le contraddizioni e il dolore della vita, sale sul Colosseo per estraniarsi dal mondo. Sotto di lui, la realtà invadente e cinica dei mass-media lo assedia, mentre gli amici si producono in tentativi goffi ed esilaranti nel cercare di raggiungerlo. L'arrivo lassù della nonna di Gianluca riesce a fargli ricordare la giocosità dell'infanzia, la leggerezza dell'esistenza e l'accettazione della vita per com'è. Sembrerebbe la chiave risolutiva per salvarlo. Lo specchio di un mondo di sopravvissuti; ragazzi e ragazze che, grazie a Gianluca, rallentano per la prima volta la propria inutile corsa per imparare a guardarsi dentro.
Sinopsys: Gianluca is a young man who is finding it's difficult to cope with life's contradictions and sorrows; climbing up to the top of the Coliseum seems to him to be the only way to leave everything behind. As he climbs, he slowly frees himself from the too-intrusive reality and the cynical indifference of mass media. While his confused friends try to climb up the Coliseum, Gianluca's grandmother also reaches the top. She reminds him of the playfulness of childhood and shares with him her levity. Her arrival seems to be the key needed to save him in this world of survivors. Gianluca will help friends, who will slow their pointless wandering to look inside themselves. Maybe.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information