96 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Dentro (2017)

Torna indietro

Dentro (2017)



Regia/Director: Andrés Arce Maldonado
Soggetto/Subject: Paola Migneco
Sceneggiatura/Screenplay: Paola Migneco
Interpreti/Actors: Paola Migneco (Liliana), Ivana Pantaleo (Ada), Luigi Toto (Antonio), Francesco Falabella (Claudio), Ermanno De Biagi (Franco), Anna Teresa Eugeni (Iris), Alessandro Mengali (padre), Ivan Giambirtone (commissario), Lucia Ceracchi (Nicoletta)
Fotografia/Photography: Andrés Arce Maldonado
Musica/Music: Andrés Arce Maldonado
Costumi/Costume Design: Ivana Pantaleo
Scene/Scene Design: Ivana Pantaleo
Montaggio/Editing: Andrés Arce Maldonado
Suono/Sound: Andrés Arce Maldonado
Produzione/Production: La Siliàn
censura: 112431 del 20-09-2017
Trama: DENTRO è il racconto della sorellanza fra due donne, Ada e Liliana, una signora borghese e la sua donna di servizio, che si incontrano e si riconoscono simili nel vivere, ciascuna all'interno del rapporto di coppia col proprio marito, una realtà fatta di possesso, violenza, paura, dominio ed anche, incredibilmente, amore. Quando Ada scopre che Liliana subisce violenza fisica da parte del marito, tornato a casa dopo un periodo di reclusione in carcere, le sue convinzioni sul proprio legame con Claudio, uomo fragile e prevaricante, ma socialmente irreprensibile e stimato farmacista, iniziano a vacillare. Quando poi Liliana esce a forza dalla sua vita, spezzando il rapporto di sostegno e comprensione reciproci, per fuggire dalla violenza domestica e vagare senza meta per le strade della capitale, Ada cade in un baratro d'angoscia e disperazione che la porta a percepire profondamente l'impossibilità a continuare ad alimentare la complicità malata di vittima/carnefice che ha instaurato, ormai da anni col marito Claudio e a desiderare di liberarsi dal giogo. Attraverso la storia di Ada e Liliana, storia che vuole essere la più acritica possibile, il film traccia la discesa agli inferi delle due protagoniste, raccontando una società spietata e impietosa soprattutto verso le donne, cercando di delineare, evitando di giudicare, le motivazioni che portano alle volte le vittime a consegnarsi spontaneamente nelle mani dei carnefici.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information