28 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Anche senza di te (2018)

Torna indietro

Anche senza di te (2018)



Regia/Director: Francesco Bonelli
Soggetto/Subject: Francesco Bonelli
Sceneggiatura/Screenplay: Francesco Bonelli, Claudio Dedola, Valentina Mezzacappa
Interpreti/Actors: Myriam Catania, Nicolas Vaporidis, Matteo Branciamore, Alessio Sakara, Pietro De Silva, Carmine Recano, Anna Ferruzzo, Paolo De Vita, Patrizia Loreti, Antonella Bavaro, Valentina Ruggeri, Tatjana Nardone, Lele Vannoli
Fotografia/Photography: Raffaele Massa
Musica/Music: Antonio Iammarino, Giuseppe Saponari
Costumi/Costume Design: Elisabetta Giacchi
Scene/Scene Design: Marco Dentici
Suono/Sound: Bernardetta Signorin
Produzione/Production: Hermes Film
Distribuzione/Distribution: Sun Film Group
censura: 113083 del 05-03-2018
Trama: Sara Cordelli è una giovane insegnante in attesa di una cattedra. Sara è una donna fragile perché soffre di autofobia, un disturbo collegato alla preoccupazione di non essere amati e al timore di essere abbandonati. Da anni Sara è fidanzata con Andrea, un medico talentuoso e ambizioso che vive solo per la carriera. Forse è proprio lui la causa del profondo smarrimento interiore di Sara che gradualmente capirà di essersi legata a un "velenoso" e autoreferenziale principe azzurro che non l'ha mai veramente scelta ed amata. In questo cammino di guarigione Sara troverà la chiave introducendo nella scuola elementare in cui insegna un nuovo sistema educativo basato sull'alfabetizzazione emotiva. Insegnando ai suoi piccoli alunni cosa siano veramente la paura, la rabbia, l'invidia, la confusione e il modo giusto per fare delle scelte, Sara finirà per mettere in luce le sue stesse ferite. Un'avventura che la porterà a cercare di cambiare le cose e i valori anche nella scuola grazie all'appoggio del collega Nicola. Giovane vedovo ritrovatosi a convivere con l'ex suocero, Nanni. Nicola ha il sogno di applicare in Italia l'approccio Reggio Emilia di Loris Malaguzzi. Un approccio educativo rivoluzionario e adottato in tutto il mondo. Una sfida per Sara e Nicola che cercheranno di portare a Taranto la filosofia del grande pedagogo teso ad incoraggiare l'autonomia creativa del bambino. Sara e Nicola troveranno il modo di comunicare e apprezzarsi ad un livello più profondo grazie all'insegnamento delle emozioni. Persino Carlo, un comicissimo attore porno in crisi e in cerca di un'identità artistica, imparerà ad entrare in contatto con le proprie emozioni. Per Sara si rivelerà un amico sincero e fidato, pronto a darle conforto senza pretendere nulla in cambio e a levarla dai guai al momento opportuno. Il tono del film è quello della commedia sentimentale, ma l'arena in cui si muovono i personaggi metterà in luce una società disorientata che ha bisogno di ripartire dal linguaggio semplice e a volte irraggiungibile dell'autenticità.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information