62 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Niente è come sembra (2007)

Torna indietro

Niente è come sembra (2007)

Nothing is like it seems



Regia/Director: Franco Battiato
Soggetto/Subject: Franco Battiato
Sceneggiatura/Screenplay: Franco Battiato, Manlio Sgalambro
Interpreti/Actors: Giulio Brogi, Pamela Villoresi, Marcello Sambati, Chiara Conti, Gino Santoro, Anna Maria Gherardi, Juri Camisasca, Paola Mandel, Pier Luigi Corallo, Silvia Luzzi, Massimo Corsaro, Cathy Marchand, Alejandro Jodorowsky, Sonia Bergamasco
Fotografia/Photography: Daniele Baldacci
Scene/Scene Design: Luca Volpatti
Montaggio/Editing: Riccardo Sgalambro
Suono/Sound: Pino Pischetola
Produzione/Production: L'Ottava Srl
censura: 101116 del 08-10-2007
Altri titoli: Nothing is like it seems
Trama: Il film comincia "ex abrupto", a canzone (Niente è come sembra) già iniziata che accompagna video ripresi da YouTube. Il protagonista si confessa in rete: Mi chiamo Giulio Varga sono nato a Budapest diversi decenni fa. Pur essendo in pensione, continuo a esercitare la mia vecchia professione ...insegno 'Antropologia culturale' presso lo IULM di Milano. Non credo in Dio ma credo che mia moglie stia per lasciarmi. Ho una macchina, una figlia che non vedo mai, e una grande passione per le feste etnico-popolari... e dovunque ci sia una rappresentazione curiosa e intrigante, ci sono io a documentare. Giulio per riprendere una 'festa del fuoco' di origini precristiane, in un piccolo villaggio del centro-sud, si perde in un bosco. È terrorizzato. Ricorda i suoni di guerra dell'invasione russa in Budapest. Si fa sera, e trema all'idea di passare una notte da incubo. Si addormenta, sfinito, sotto un albero. Fa un sogno premonitore. Si sveglia, cammina, accelera, trova ospitalità in una casa...
Sinopsys: The film begins right in the middle of a song (Nothing is like it Seems) that accompanies videos taken from YouTu b e. The lead character is telling his life story on the Web: My name is Giulio Varga and I was born in Budapest, decades ago. Though retired, I still teach 'Cultural Anthropology' at Milan's Independent University. I do not believe in God, but I believe my wife is about to leave me. I have a car, a daughter I never see and an undying passion for ethnic folk feasts... wherever a bizarre or intriguing event is being held, I'm there to record it. While trying to catch a pre-Christian 'fire-fest' in a tiny village of central-southern Italy, Giulio losses himself in a forest. As night falls, he is terrified, his memory filled with sounds from the Russian invasion of Budapest. Exhausted, he falls asleep beneath a tree and has a prophetic dream. On waking, he walks hurriedly to a house where he finds hospitality...

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information