29 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Il gioiellino (2011)

Torna indietro

Gallery

Il gioiellino (2011)

The Jewel



Regia/Director: Andrea Molaioli
Soggetto/Subject: Ludovica Rampoldi, Gabriele Romagnoli, Andrea Molaioli
Sceneggiatura/Screenplay: Ludovica Rampoldi, Gabriele Romagnoli, Andrea Molaioli
Interpreti/Actors: Toni Servillo, Remo Girone, Sarah Felberbaum, Lino Guanciale, Fausto Maria Sciarappa, Jay O. Sanders, Lisa Galantini, Vanessa Compagnucci, Igor Chernevich, Maurizio Marchetti, Adriana De Guilmi, Gianna Paola Scaffidi, Roberto Sbaratto, Alessandro Adriano, Renato Carpentieri
Fotografia/Photography: Luca Bigazzi
Musica/Music: Teho Teardo
Costumi/Costume Design: Rossano Marchi
Scene/Scene Design: Alessandra Mura
Suono/Sound: Mario Iaquone
Montaggio/Editing: Giogiò Franchini
Produzione/Production: Indigo Film, Babe Films, Rai Cinema, Bim Distribuzione, Canal +, Cinécinéma
Distribuzione/Distribution: BIM Distribuzione
Vendite all'estero/Sales abroad: Intramovies
censura: 104146 del 02-03-2011
Altri titoli: The Jewel
Trama: Una grande azienda agro-alimentare ramificata nei cinque continenti, quotata in Borsa, in continua espansione verso nuovi mercati e nuovi settori: quello che si dice un gioiellino. Il suo fondatore, Amanzio Rastelli, padre padrone dell'azienda, ha messo ai posti di comando i suoi parenti più stretti: il figlio, la nipote, più alcuni manager di provata fiducia - malgrado i loro studi si fermino al diploma in ragioneria. Un management inadeguato ad affrontare le sfide che pone il mercato. E infatti il gruppo s'indebita. Sempre di più. Non basta falsificare i bilanci, gonfiare le vendite, chiedere appoggio ai politici, accollare il rischio sui risparmiatori attraverso operazioni di finanza creativa sempre più ardite… La voragine è diventata troppo grande e si prepara a inghiottire tutto.
Sinopsys: Based partly on the true story of a notorious recent criminal case in Italy, surrounding the collapse, by massive mismanagement and corruption, of a gigantic food company (Parmalat), this is a gripping, handsomely mounted combination of conspiracy thriller and high-finance drama. The Jewel cleverly and entertainingly plots the rise and then dramatic fall of the initially family-owned business (nicknamed 'The Jewel' because of its value to the Italian economy) by fair means and increasingly foul, with dodgy financial deals, dubious political alliances and gross greed aplenty, in a period covering over 20 years. Molaioli's film is his second, after his highly regarded feature The Girl in the Lake, and he confirms the promise of his debut with this meaty story, well told with verve and style. Embellished by luminous cinematography from Luca Bigazzi, The Jewel is also anchored by another magnificent performance by Toni Servillo (Consequences of Love, Il Divo) as the cunning, irascible, but almost pathetically loyal chief finance officer, who tries to hold things together as everyone around him is devoted to pillaging and plundering the company's assets.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information