1351 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Il paese delle spose infelici (2011)

Torna indietro

Gallery

Il paese delle spose infelici (2011)



Regia/Director: Pippo Mezzapesa
Soggetto/Subject: Mario Desiati, Antonella Gaeta, Antonio Leotti, Pippo Mezzapesa, da om. rom. di M. Desiati
Sceneggiatura/Screenplay: Antonella Gaeta, Antonio Leotti, Pippo Mezzapesa
Interpreti/Actors: Nicolas Orzella, Luca Schipani, Aylin Prandi, Nicola Rignanese, Valentina Carnelutti, Teresa Saponangelo, Antonio Gerardi, Gennaro Albano, Vincenzo Leggieri, Cosimo Villani, Rolando Ravello
Fotografia/Photography: Michele D'Attanasio
Musica/Music: Pasquale Catalano
Costumi/Costume Design: Francesca Vecchi, Roberta Vecchi
Scene/Scene Design: Sabrina Balestra
Suono/Sound: Valentino Giannì
Montaggio/Editing: Giogiò Franchini
Produzione/Production: Fandango, Rai Cinema
Distribuzione/Distribution: Fandango
Vendite all'estero/Sales abroad: Fandango Portobello Sales
censura: 104745 del 08-11-2011
Trama: Veleno (Nicolas Orzella), un ragazzo di 15 anni, pedala forsennato sulla sua bicicletta per star dietro ai suoi nuovi amici. Sono diversi da lui, sono figli della strada, impennano con i loro motorini e si sfidano sul campo di calcio della loro squadra, la Cosmica. Cimasa (Cosimo Villani), Capodiferro (Vincenzo Leggieri) e Natuccio (Gennaro Albano) hanno un capo indiscusso, Zazà (Luca Schipani), autentico talento del calcio. Lo scenario offerto dal piccolo paese del Sud - la fabbrica, l'inquinamento, la droga e le invettive demagogiche del politico locale in ascesa Vito Cicerone (Antonio Gerardi) - non promette niente di buono . Ma i loro giorni cominciano a prendere una piega inattesa quando una strana madonna randagia, la bellissima Annalisa (Aylin Prandi), entra nelle loro vite volando dall'alto di una chiesa, vestita da sposa. Zazà e Veleno, maldestri e appassionati, riescono ad avvicinarla e quel contatto è pura estasi. Regia scabra e insieme nervosa per disegnare i volti e i paesaggi dissecati del tarantino.
Sinopsys: 15-year-old Veleno (Nicolas Orzella) pedals furiously on his bicycle to keep up with his new friends who are different from him: street kids who race each other on their scooters and face off on the soccer field where their team, the Cosmica, plays. Cimasa (Cosimo Villani), Capodiferro (Vincenzo Leggieri), and Natuccio (Gennaro Albano) all answer to their leader, Zazà (Luca Schipani), a genuine soccer talent. The prospects for the small town in the South of Italy - the factory, the pollution, the drugs, and the offensive demagoguery of the local politico and rising star Vito Cicerone (Antonio Gerardi) - are not bright. But the boys' lives take an unexpected turn when a strange stray 'madonna', the lovely Annalisa (Aylin Pran di) literally flies into their midst from the top of a church, dressed as a bride. Smitten, Zazà and Veleno awkwardly approach her and experience pure ecstasy. Taut, edgy directing for this portrait of the faces and dry landscapes near Taranto.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information