29 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

L'orchestra di Piazza Vittorio - I diari del ritorno (2008)

Torna indietro

L'orchestra di Piazza Vittorio - I diari del ritorno (2008)

The Piazza Vittorio Orchiestra - Diaries of a Return



Regia/Director: Alessandro Rossetto, Leonardo Di Costanzo
Soggetto/Subject: Agostino Ferrente, Alessandro Rossetto, Mariangela Barbanente, Leonardo Di Costanzo
Sceneggiatura/Screenplay: Agostino Ferrente, Alessandro Rossetto, Mariangela Barbanente, Leonardo Di Costanzo
Interpreti/Actors: Raul Scebba, Houcine Ataa
Fotografia/Photography: Simone Pierini, Renaud Personnaz
Musica/Music: Orchestra di Piazza Vittorio
Montaggio/Editing: Jacopo Quadri
Suono/Sound: Maxmilian Gobiet
Montaggio/Editing: Carlotta Cristiani
Produzione/Production: Bianca Film, Rai Cinema, Apollo 11
censura: 102006 del 01-10-2008
Altri titoli: The Piazza Vittorio Orchiestra - Diaries of a Return
Trama: Un percorso a ritroso, un sequel che quasi diventa un prequel, il racconto di un dopo che indaga in quello che c’era prima dell’Orchestra di Piazza Vittorio L’Orchestra raccoglie musicisti e musica da ogni parte del mondo. 16 sono i suoi attuali componenti che provengono da 9 paesi sparsi tra Asia, Africa, Americhe e naturalmente la vecchia Europa. Ognuno con la sua storia, questi musicisti si sono ritrovati a Roma, a Piazza Vittorio “Tutte le strade portano a Roma”, così cominciava il film. Adesso provate a immaginare un viaggio all’indietro. Come se tutti i personaggi, i musicisti, ripercorressero la strada che li ha portati fino a questa città, a questa piazza, soprattutto a questa orchestra.
Sinopsys: A journey back in time, a sequel that amounts to a prequel, the story of an after-the-fact look at what came before the Piazza Vittorio Orchestra.The Orchestra is made up of musicians and music from all over the world. The current 16 members hail from 9 countries in Asia, Africa, the Americas and, naturally, old Europe. These musician, each bringing his own personal history, came together in Rome’s Piazza Vittorio. “All Roads lead to Rome” was the way the first film began. And now an attempt is made to retrace the paths that brought all these musicians to this City, this piazza and, above all else, this orchestra.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information