33 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Carnera the walking mountain (2008)

Torna indietro

Carnera the walking mountain (2008)

Carnera the walking mountain



Regia/Director: Renzo Martinelli
Soggetto/Subject: Renzo Martinelli
Sceneggiatura/Screenplay: Franco Ferrini
Interpreti/Actors: Andrea Iaia (Primo Carnera), Anna Valle (la moglie), Paolo Seganti (Eudeline), Burt Young (Lou Soresi), Paul Sorvino (Ledudal), Bruno Bilotta (Paul Journee), Eleonora Martinelli (Giovanna), Nino Benvenuti (allenatore M. Baer), Joe Capalbo (Billy Duffy), Antonio Cupo (Max Baer), Kasia Smutniak (Emilia Tersini), F. Murray Abraham
Fotografia/Photography: Saverio Guarna
Musica/Music: Aldo De Scalzi, Pivio De Scalzi
Costumi/Costume Design: Silvia Nebiolo, Massimo Cantini Parrini
Scene/Scene Design: Rossella Guarna
Suono/Sound: Marius Constantin, Paolo Amici
Montaggio/Editing: Osvaldo Bargero
Produzione/Production: Martinelli Film Company International, R.T.I., Giuseppe Marra Communications S.p.a.
Distribuzione/Distribution: Medusa Film S.p.A.
censura: 101673 del 22-04-2008
Altri titoli: Carnera the walking mountain
Trama: Anni 30. Un gigante di oltre due metri di statura diventa una delle più sorprendenti leggende della storia dello sport. Il suo nome è Primo Carnera, ma tutto il mondo lo conosce come “La Montagna che cammina”. La storia che noi raccontiamo è la storia di un gigante che credeva fortemente in alcuni valori: la sacralità della famiglia, l’attaccamento alla propria terra e alle proprie radici, la capacità di sacrificare se stessi perché i propri figli possano avere un avvenire migliore, la forza di volontà nell’inseguire un sogno ritenuto impossibile, la consapevolezza che una sconfitta è tale solo se si rimane a terra. Non è sconfitta quando ci si rialza e si riprende a combattere.
Sinopsys: The 30’s. A giant more than six and a half feet tall, he becomes one of the most unlikely legends in sports history. His name is Primo Carnera, but the world knows him as “the Walking Mountain”. Our story is about a giant with a deep-rooted belief in certain values: that the family is sacred. That you should never lose touch with your home or your roots. That you should be willing to sacrifice to give your children a better future. That you should keep following your dream, even if it seems impossible. That you are never defeated, unless you stay down. If you get back up, and start fighting again, you never lose.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information