24 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

L'industriale (2011)

Torna indietro

Gallery

L'industriale (2011)



Regia/Director: Giuliano Montaldo
Soggetto/Subject: Giuliano Montaldo, Vera Pescarolo Montaldo
Sceneggiatura/Screenplay: Andrea Purgatori, Giuliano Montaldo
Interpreti/Actors: Pierfrancesco Favino, Carolina Crescentini, Eduard Gabia, Elena Di Cioccio, Elisabetta Piccolomini, Andrea Tidona, Mauro Pirovano, Gianni Bissaca, Roberto Alpi, Francesco Scianna
Fotografia/Photography: Arnaldo Catinari
Musica/Music: Andrea Morricone
Costumi/Costume Design: Elisabetta Montaldo
Scene/Scene Design: Francesco Frigeri
Suono/Sound: Gianluca Costamagna
Montaggio/Editing: Consuelo Catucci
Produzione/Production: Bibi Film TV, RAI Cinemafiction
Distribuzione/Distribution: 01 Distribution
Vendite all'estero/Sales abroad: Rai Trade
censura: 104698 del 21-10-2011
Trama: Il quarantenne Nicola (Pierfrancesco Favino) è proprietario di una fabbrica sull'orlo del fallimento di una Torino nebbiosa e notturna, immersa nella grande crisi economica che soffoca tutto il paese. Ma è orgoglioso, tenace. Ha deciso di risolvere i suoi problemi senza farsi scrupoli. Sua moglie Laura (Carolina Crescentini, che aveva già lavorato con Montaldo in I demoni di San Pietroburgo) è sempre più lontana, ma Nicola non fa nulla per colmare la distanza che ormai li separa. Assediato dagli operai che lo pressano per conoscere il loro destino, Nicola avverte che qualcosa sta turbando l'unica certezza che gli è rimasta: il matrimonio. Ma invece di aprirsi con Laura comincia a sospettare di lei e a seguirla di nascosto. Tutto precipita. Nicola annaspa e tira fuori il peggio di sé. Poi tutto sembra tornare a posto: l'azienda, il matrimonio, il successo sociale. Ma l'uomo ha più di un segreto da nascondere e il ritratto sociale prende sfumature dostojevskiane.
Sinopsys: In a foggy, nocturnal Turin, 40-something Nicola (Pierfrancesco Favino) owns a factory that is on the brink of closing, a victim of the economic crisis that is hitting the entire country hard. But Nicola is proud and refuses to give up. He has decided to go to any lengths to solve his problems. His wife Laura (Carolina Crescentini, who previously starred in Montaldo's The Demons of St. Petersburg) is more and more remote, but Nicola does nothing to restore their intimacy. With the factory workers pressing him to learn their fate, Nicola realizes that something is menacing the only certainty left to him: his marriage. Instead of confronting Laura, though, he follows her to confirm his suspicions, which brings the situation to a head. Nicola is floundering and it brings out his worst. Then all the problems seem to get resolved: the factory, his marriage, his social status. But there are dirty secrets to this success, and the portrayal takes on Dostoyevskian overtones.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information