77 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Il nostro messia (2008)

Torna indietro

Il nostro messia (2008)

Our messiah



Regia/Director: Claudio Serughetti
Soggetto/Subject: Claudio Serughetti
Sceneggiatura/Screenplay: Claudio Serughetti, Luisa Mazzetti
Interpreti/Actors: Claudio Serughetti, Sarah Maestri, Veronica Barbatano, Vanessa Scalera, Sarah De Marchi, Maria Rita Cardella, Fabrizio Rongione, Rosalinda Celentano, François Montagut, Marcello Prayer, Ignazio Oliva, Nadia Kibout, Fioretta Mari, Renato De Carmine, Gianluca De Maria, Gianni Franco, Cristina Moglia, Stefano Salvi, Tinto Brass, Dolcenera, Moris Verdiani, Angelo Colazingari, Diana Vitale, Nicola Bovari, Massimiliano Martoriati, Noemi Serracini, Guido Roncalli, Maurilio Scaduto, Claudia Rossi, Massimo Serra, Simone Chiari, Isidoro Riente, Luciano Spina, Valeria Marcellini
Fotografia/Photography: Stefano D'Amadio, Marco Carosi
Musica/Music: Claudio Serughetti, Daniele Falangone
Costumi/Costume Design: Alessia Condò
Scene/Scene Design: Ivana Gargiulo, Geraldine Dardano
Suono/Sound: Frank Rousselle, Corrado Azzariti, Francesco Lorandi
Montaggio/Editing: Giovanni Ziberna
Produzione/Production: Trees Pictures, The Coproducers
Distribuzione/Distribution: Apocalypse Flower - Associazione Culturale
censura: 101681 del 05-05-2008
Altri titoli: Our messiah
Trama: Parigi. Una mansarda piuttosto malfamata Julien, un ultratrentenne dall’aspetto trasandato, digita finalmente le ultime parole della sceneggiatura del suo prossimo film. Nell’ufficio di Jean Paul, giovane produttore francese, Julien apprende che ben presto dovrà recarsi in Italia. Sarà infatti lì, che verrà girata la maggior parte del suo film. L’impatto con la realtà produttiva del cinema italiano, si rivela a Julien da subito, nella sua inquietante realtà. Il film di Julien alla fine non si fa, né si farà mai, e quel Messia moderno o l’uomo dei sogni, che egli rappresentava per le ragazze, come nell’ Adorabile di Rimbaud “è venuto, se ne è andato, e forse non tornerà mai più …
Sinopsys: Paris. In a rundown attic apartment, Julien, well beyond the age of thirty, a man with a shabby, unkempt air, finally types the last words of the screenplay for his next film. At the office of Jean Paul, a young French producer, Julien learns that he will soon be leaving for Italy, where most of the film will be shot. The true, unsettling nature of the Italian film industry quickly reveals itself to Julien. In the end, his film is never made. As in Rimbaud’s Adorable, this modern messiah, this man of the girls’ dreams, “Came, left and may never return…”

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information