39 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Boris il film (2011)

Torna indietro

Gallery

Boris il film (2011)



Regia/Director: Luca Vendruscolo, Mattia Torre, Giacomo Ciarrapico
Soggetto/Subject: Luca Vendruscolo, Mattia Torre, Giacomo Ciarrapico
Sceneggiatura/Screenplay: Luca Vendruscolo, Mattia Torre, Giacomo Ciarrapico
Interpreti/Actors: Luca Amorosino, Valerio Aprea, Ninni Bruschetta, Paolo Calabresi, Antonio Catania, Carolina Crescentini, Massimo De Lorenzo, Carlo De Ruggieri, Alberto Di Stasio, Roberta Fiorentini, Caterina Guzzanti, Francesco Pannofino, Andrea Sartoretti, Pietro Sermonti, Alessandro Tiberi, Giorgio Tirabassi
Fotografia/Photography: Mauro Marchetti
Musica/Music: Giuliano Taviani, Carmelo Travia
Costumi/Costume Design: Fiorenza Cipollone
Scene/Scene Design: Michele Modaferri
Montaggio/Editing: Massimilano Feresin
Suono/Sound: Filippo Porcari, Federica Ripani
Produzione/Production: Wildside S.r.l., Rai Cinema, Sky Cinema
Distribuzione/Distribution: 01 Distribution
censura: 104068 del 17-02-2011
Trama: In "BORIS IL FILM" il regista René Ferretti molla la brutta fiction tv che ha fatto per anni e tenta il grande salto: un film d'autore, per il cinema. Insomma, la libertà artistica dopo una carriera asservita al conservatorismo televisivo. Ma il mondo del cinema con i suoi snobismi può essere perfino peggio di quello della tv. Soprattutto per una troupe, quella di Ferretti, a dir poco estranea all'Arte con la "a" maiuscola. Tra cinematografari snob, attrici nevrotiche, sceneggiatori modaioli, eroinomani, squali e improvvisati vari, "BORIS IL FILM" mette a nudo un mondo, quello del cinema italiano, che aspira a una nuova giovinezza e vive invece solo una perenne immaturità. Con lo stesso cast della serie e gli stessi autori: Giacomo Ciarrapico, Mattia Torre, Luca Vendruscolo che firmano anche la regia.
Sinopsys: René Ferretti, director of an ordinary TV drama about police, hospital intrigues and other dramas for the early evening broadcast, wants to turn himself into an arthous film director. But he discovers that the world of cinema is even worse than TV...

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information