14 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Ci vediamo a casa (2011)

Torna indietro

Gallery

Ci vediamo a casa (2011)



Regia/Director: Maurizio Ponzi
Soggetto/Subject: Maurizio Ponzi, Piero Spila, Stefano Tummolini
Sceneggiatura/Screenplay: Maurizio Ponzi, Piero Spila, Stefano Tummolini, Giancarlo De Cataldo
Interpreti/Actors: Ambra Angiolini, Myriam Catania, Antonello Fassari, Giulio Forges Davanzati, Edoardo Leo, Primo Reggiani, Nicolas Vaporidis, Giuliana De Sio
Fotografia/Photography: Maurizio Calvesi
Musica/Music: Andrea Felli
Costumi/Costume Design: Stefano Cioncolini
Scene/Scene Design: Giovanni Brugnoli
Montaggio/Editing: Luca Montanari
Suono/Sound: Umberto Montesanti
Produzione/Production: Dalex Film, Rai Cinema
censura: 104805 del 23-11-2011
Trama: Tre storie. Tre coppie che hanno in comune il problema della casa nel momento in cui decidono di costruire una vita insieme. Vilma si è innamorata di Franco che sta scontando una pena per un lieve reato e che durante il giorno lavora nel centro sociale dove lei è impiegata. Si vogliono subito bene e decidono,non appena Franco sarà libero,di andare a vivere insieme. Ma trovare una casa non è facile:gli affitti sono troppo alti e i precedenti di Franco non aiutano. Perciò quando il pensionato Giulio un occasionale frequentatore del centro sociale offre ai due ragazzi un'ospitalità che alla sua morte si trasformerà in proprietà,subito i due si mostrano interessati. Giulio è solo al mondo ed è malato di cuore,ma è un uomo simpatico e la convivenza potrebbe presentarsi senza troppi problemi. Ma Vilma non può fare a meno di pensare che,in fondo,la sua felicità dipende dalla morte di Giulio e questo avvelena le sue giornate. Inoltre la sua salute è affidata alle premure di Franco (medicine,dieta)e questi è tutt'altro che un buon infermiere. Un colloquio con Giordano,un poliziotto "inflessibile" e schematico che è convinto che Franco sia un delinquente,la fa seriamente sospettare che il suo compagno stia cercando di provocare una ricaduta del loro padrone di casa. Vilma si sbaglia,ma un filo di dubbio resta… La loro felicità non è completa,cosi come la casa non è la "loro"anche dopo la morte di Giulio. Gaia è una ragazza ricca,figlia di un imprenditore di successo. Sta per andare a vivere da sola. Conosce Stefano,anch'egli benestante ma "parvenu" e se ne innamora. Provano a vivere insieme. Anche Stefano ha già una bella casa per suo conto,ma sono diversi caratterialmente e culturalmente. Non durano che poco. Improvvisamente, però, il padre di Gaia viene arrestato,i suoi beni sequestrati ed anche alla casa nuova della ragazza vengono apposti i sigilli. Per Gaia è un duro colpo,non riesce a credere che il padre si sia arricchito in modo illecito. Quando questi torna a casa(agli arresti domiciliari),la convivenza si fa dura. Stefano ritenta una convivenza con Gaia. Ma poi pensa di usare la ricchezza paterna e compra l'appartamento della ragazza che adesso è all'asta. Le consegna le chiavi e la riaccompagna a casa. Gaia è commossa, i due fanno l'amore,ma dopo il rapporto lei lo invita ad andarsene. Hanno già provato a vivere insieme e non ha funzionato. Meglio ognuno a casa sua. Andrea,un giovane poliziotto, incontra casualmente Enzo. I due ragazzi si piacciono. Non si accontentano di un rapporto fugace, si rivedono e si innamorano. Enzo che canta in un coro vive con sua madre Ornella,ed ha con lei grande confidenza,forse troppa. Le presenta Andrea, tacendo che è un poliziotto(lei,ex ragazza dei fiori, ex rivoluzionaria odia l'ordine costituito) e prova a dare al loro rapporto una parvenza di normalità. Ornella ostenta un grande interesse per l'avvenire del figlio,ma intanto l'appartamento che questi possiede nello stesso palazzo,è affittato in nero a una decina di extra-comunitari e non se ne parla neanche di liberarlo per lui. Andrea scopre,in commissariato, che c'è un fascicolo aperto su Enzo proprio per la situazione che si è creata nella casa affittata. Convince il suo amico ad andarci (non sanno mai dove fare l'amore) ed effettua di nascosto una perquisizione. Fortunatamente gli extra-comunitari sono puliti,ma quando Andrea dice ad Enzo quello che ha fatto, il ragazzo la prende malissimo. Si convince che Andrea lo ha rimorchiato soltanto per condurre la sua indagine e non vuole più vederlo. L'appartamento verrà sgombrato e un'Ornella furibonda dovrà pagare una multa salatissima. I tentativi di Andrea, sinceramente innamorato,di rivedere Enzo e riprendere la loro storia,falliscono. Passano alcuni mesi,nella chiesa della periferia romana,non lontana dalla casa che Vilma e Franco hanno avuto dal povero Giulio, riscontriamo i nostri protagonisti. Gaia e Stefano si son messi in affari insieme e progettano un campo giochi,ma capiamo che vivono ancora ognuno per conto loro. Vilma,incinta visibilmente, e Franco si sposano. Enzo sta provando, con il coro a cui appartiene, un canto liturgico. Andrea entra nella chiesa dopo aver riconosciuto nella piazza il pullman dei partecipanti al coro e rivede il suo amato Enzo. Il tempo lo ha addolcito e tutto fra loto potrebbe ricominciare. Mentre Vilma e Franco pronunciano il loro "si" i due ragazzi si sorridono e sono pronti a ricominciare.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information