scheda
 1286 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Il cielo è sempre più blu (1996)

Torna indietro

Il cielo è sempre più blu (1996)

Bits and Pieces



Regia/Director: Antonello Grimaldi
Soggetto/Subject: Daniele Cesarano, Paolo Marchesini
Sceneggiatura/Screenplay: Daniele Cesarano, Paolo Marchesini
Interpreti/Actors: Asia Argento, Luca Barbareschi, Margherita Buy, Enrico Lo Verso, Gigio Alberti, Cesare Apolito, Davide Bechini, Massimo Manzoni, Monica Bellucci, Lydia Biondi, Claudio Bisio, Cesare Bocci, Simona Borioni, Renato Campese, Simona Caparrini, Claudia Casaglia, Antonio Catania, Daniela Cerri, Roberto Citran, Gino Clemente, Silvia Cohen, Umberto Contarello, Vincenzo Crivello, Carlo Croccolo, Eduardo Cuomo, Cecilia Dazzi, Roberto De Francesco, Francesca De Martini, Silvana De Santis, Memmo Dini, Maurizio Donadoni, Giannina Facio, Nicola Farron, Giovanni Fois [Vanni Fois], Iaia Forte, Luigi Galloni, Manrico Gammarota, Alberto Gimignani, Giorgio Gobbi, Alessandro Haber, Lorenza Indovina, Lucrezia Lante Della Rovere, Luca Lionello, Massimo Lodolo, Daniele Luchetti, Emanuele Magnoni, Annalana Manca, Ivano Marescotti, Mauro Marino, Marino Masè, Federica Mastroianni, Sante Maurizi, Margaret Mazzantini, Vasco Mirandola, Silvia Mocci, Stefania Montorsi, Fabrizio Moroni, Piero Natoli, Francesca Neri, Flavio Nuccitelli, Elena Oriani Galloni, Silvio Orlando, Alessandra Panelli, Patrizia Piccinini, Gabriele Piersanti, Gianluca Piersanti, Giorgio Podo, Josè Luis Puertas, Monica Rametta, Paco Reconti, Remo Remotti, Diego Ribon, Sergio Rubini, Edoardo Sala, Enrico Salimbeni, Carolina Salomè, Gabriele Salvatores, Giulio Scarpati, Edoardo Scatà, Monica Scattini, Tullio Sorrentino, Gianmarco Tognazzi, Leonardo Treviglio, Giovanni Vettorazzo, Massimo Wertmüller, Gaia Zucchi, Dario Argento, Rocco Tanica, Alessandro Baricco, Sergio Endrigo, Guido La Volpe, Stefano Abbati, Sasha Altea, Daria Deflorian, Consuelo Fibbi, Valerio Isidori, Giuseppe Piccioni, Massimo Zenobi, Claudio Accosta, Massimiliano Aiello, Sandro Arista, Cristina Armeni, Antonio Baiocco, Alessandro Banci, Fabrizio Bettelli, Daniele Bortoletti, Veronika Brozek, Claudia Businaro, Licia Businaro, Francesca Buy, Riccardo Cannone, Giancarlo Cianca, Nadia Coppola, Massimo Cristaldi, Massimo Cristofanelli, Tino Crudo, Enzo De Lellis
Fotografia/Photography: Alessandro Pesci
Musica/Music: Enza Favata
Costumi/Costume Design: Maria Camilla Righi, Alessandra Covelli, Antonella Amato
Scene/Scene Design: Giada Calabria
Suono/Sound: Tullio Morganti, Bruno Pupparo
Montaggio/Editing: Angelo Nicolini
Produzione/Production: Fandango, Colorado Film Production - C.F.P., Bim Distribuzione
Distribuzione/Distribution: Columbia TriStar Films Italia
censura: 90674 del 08-02-1996
Altri titoli: Bits and Pieces, Bits and Pieces
Trama: Una grande città del centro Italia, dove la gente vive ama, odia, lavora. E' sera. Un uomo fa ginnastica sul terrazzo di un palazzo. Tre giovani rapinano un ristorante cinese. Un giovane dentista annoia un collega con le sue strategie finanziarie. Un commercialista quarantenne ascolta le avventure della sua giovane cugina. All'alba la città si risveglia lentamente. Aprono i bar e le edicole, le strade si ingorgano e la città soffoca di traffico. Gente qualsiasi si sfiora, si spia, si sbircia nei mille piccoli percorsi che non sempre si incrociano, vivendo mille avventure di ogni genere. Il giorno scorre, dentro e fuori dagli uffici, dai giardini pubblici dalle macchine e dai bar, dalie strade e dai negozi. La vita cittadina si dipana. Il sole tramonta, chiudono i bar, gli edicolanti ripongono le ultime riviste. L'uomo è sempre li, sulla terrazza a fare i suoi esercizi. Si sporge sulla strada...
Sinopsys: A big city in the center of Italy where people live, love, hate, work. It's evening. A man is working out on the terrace of a palace. Three young thieves rob a Chinese restaurant. A young dentist is boring a colleague with his financial strategies. A forty year old business consultant is listening to his young cousin who is telling him about her affairs. At dawn the city is waking up slowly. The bars and newspaper kiosks open the streets become overfilled] and the city is choked by the traffic. Ordinary people bump into each other, they spy on each other, one peers into thousands of destinies that do not always cross each other, living thousands of adventures of all kinds. The day goes along, inside and outside of the offices, in the public parks, in the cars and the bars, in the streets and the stores. The city life unravels. The sun sets, the bars close, the newspaper sellers put back the last magazines. The man is still working out on the terrace. He bends over looking down on the street...

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information