1590 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Pugili (1997)

Torna indietro

Pugili (1997)

Boxers



Regia/Director: Lino Capolicchio
Soggetto/Subject: Lino Capolicchio
Sceneggiatura/Screenplay: Lino Capolicchio
Interpreti/Actors: Tiberio Mitri, Pierfrancesco Favino, Antonio Tranquillo, Generoso Letizia, Serafina Di Giacinto, Raffaele Angelino, Teresa Di Maio, Salvatore Alessio Iodice, Generoso Di Sivo, Palmina Pratillo, Mariangela Esposito, Maria Rosaria Lombardi, Margherita Di Giacinto, Giacomo Corsale, Margherita Prosperi, Marianna Di Maio, Oreste Durini, Franco Mescolini, Paolo Triestino, Piero Pepe, Veronica Barelli, Bianca Maria Castelli, Luisa De Santis, Achille Brugnini, Gianfelice Vagliani
Fotografia/Photography: Arnaldo Catinari
Musica/Music: Pasquale Filastò
Costumi/Costume Design: Monia Carraretto
Scene/Scene Design: Paola Bizzarri
Montaggio/Editing: Luca Benedetti
Suono/Sound: Fabio Sartesarti, Fabio Felici
Produzione/Production: Axelotil Film di Arcopinto Gianluca & C.
censura: 91558 del 19-03-1997
Altri titoli: Boxers
Trama: Ciro e Raffaele sono due adolescenti, legati da una profonda amicizia fin da bambini, che hanno deciso di fare i pugili. Per il momento combattono nelle categorie inferiori dilettantistiche. Il caso li metterà uno contro l'altro. Solo per Ciro lo scontro sarà l'inizio di una carriera. Un pugile è alla vigilia dell'incontro che potrebbe dare una svolta alla sua carriera. In palio, questa volta c'è il titolo europeo. Malgrado il manager, un amico di vecchia data e un giornalista, con cui si incontra in una grigia giornata inglese d'attesa, è solo con la sua paura. In un cinema si rivive la vita di un campione e il suo ultimo drammatico incontro. Tiberio Mitri, con la sola forza del suo viso e della sua solitudine, ricorda la gloria e i drammi della sua carriera di campione degli anni cinquanta. Attraverso uno spaccato in quattro tempi sul mondo della boxe il film racconta le stagioni deila vita. Niente meglio del pugilato può farlo, perché il pugilato non è fatto di vinti o vincitori ma solo di esseri umani ognuno con le proprie debolezze, i propri sogni, le proprie illusioni, ma forse soprattutto con la propria dignità.
Sinopsys: Ciro and Raffaele are teenage boys, linked by a close friendship that dates backs to their childhood. They have taken up boxing, and for the moment, are competing in the amateur tournaments. Circumstance dictates that they become opponents in the ring; an encounter that signals the beginning of a career only for Ciro. A boxer on the eve of a big fight which could change the entire course of his career; the decisive match for a European title. Despite the visits from his manager, an old acquaintance, and a reporter that punctuate his waiting during a grey day of typically English weather, he is alone with his fear. In a theatre, the life of a boxing champion and his last dramatic fight are relived. Using only the strength of his face and his solitude, Tiberio Mitri recalls the triumphs and dramas of his career as a champion of the 1950s. Divided into four parts all set in the world of boxing, the film reflects on the seasons of life. There is no better metaphor for this than boxing, because boxing is not a matter of citories and winners but simply of human beings, each one of them with their own weaknesses, their own dreams and illusions, but perhaps above all, their own dignity.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information