1047 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Il tempo del ritorno (1994)

Torna indietro

Il tempo del ritorno (1994)

The Time of the Return



Regia/Director: Lucio Lunerti
Soggetto/Subject: Lucio Lunerti
Sceneggiatura/Screenplay: Lucio Lunerti
Interpreti/Actors: Stefano Abbati (Luca Ansaldi), Alberto Di Stasio (Giovanni Duranti), Fiammetta Carena (Giulia), Giovanni Visentin (Matteo Masi), Francesco Capitano (Marco), Anna Lelio (madre di Luca), Vittorio Duse (padre di Luca), Raimondo Penne (padre di Giovanni), Marco Carlaccini (Schizzo), Silvio Anselmo (direttore radio), Elisa Mainardi (Mariuccia), Claudio Lizza (Claudio), Milena Kaneva (Henriette), Evelina Gori (Evelina), Francesco Acquaroli (1° inseguitore), Gloria Pomardi (2° inseguitore), Alberto Rossatti (intervistato), Barbara Nay
Fotografia/Photography: Raffaele Mertes
Musica/Music: Roberto Ciotti
Costumi/Costume Design: Luisa Taravella
Scene/Scene Design: Mario Fontana Arnaldi
Montaggio/Editing: Gino Bartolini
Suono/Sound: Massimo Pisa
Produzione/Production: Tecnovisual, Falso Movimento
censura: 89815 del 06-12-1994
Altri titoli: The Time of the Return
Trama: Luca e Giovanni sono due amici legati da un passato di esperienze comuni anche se di origini e provenienze differenti. Luca sopravvive nella disillusione e nel disincanto lavorando in una radio. Giovanni lavora in televisione come regista e sarà un documentario cui sta lavorando che riavvicinerà i due amici. Quella che per Giovanni sarà solo una richiesta di collaborazione, per Luca costituirà una sorta di cammino all'incontrario nel proprio passato alla ricerca di persone, luoghi e situazioni che hanno provocato in lui disillusione e disincanto, ma non rassegnazione. L'iniziale esitazione di Luca sarà fraintesa da Giovanni che si renderà conto della reale significazione del comportamento di Luca sool quando forse sarà troppo tardi e tenterà di dissuaderlo dall'andare avanti. Ma per Luca andare fino in fondo sarà l'unica maniera per affermare se stesso e per legittimare un passato fatto di scelte anche dolorose ma autenticamente vissute e rivendicate. Sarà il prezo pagato per questo viaggio nel passato.
Sinopsys: Luca and Giovanni are two friends bound together despite their different origins by the shared experiences in their past. Luca endures his disillusionment and disenchantment working at a radio station. Giovanni works as a television director. The documentary project on which he is working is what draws the two friends back together. For Giovanni, the documentary merely necessitates a request for professional collaboration. But for Luca it will constitute a kind of journey toward his own past in search of the people, places and events that induced in him that sense of disillusionment and disenchantment, but not of resignation. Luca's initial hesitation is misunderstood by Giovanni. He comes to understand the real significance of Luca's behaviour only later, when it is perhaps too late. He attempts to dissuade him from going any further. But for Luca, going as far as he can go becomes his only means of affirming himself. His only means of legitimizing a past made up of choices that were often painful, but always experienced and vindicated authentically. The price to be paid for Luca's journey into the past.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information