1636 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Viva San Isidro! (1995)

Torna indietro

Viva San Isidro! (1995)



Regia/Director: Alessandro Cappelletti
Soggetto/Subject: opera
Sceneggiatura/Screenplay: Pino Cacucci, Gloria Corica, Alessandro Cappelletti
Interpreti/Actors: Marco Leonardi (Quintino), Lumi Cavazos (Antonia), Diego Abatantuono (padre Pedro), Max Kerlow (don Cayetano), Andres Pardave (Pepe Gongora), Ugo Conti (Willy), Paco Moraita (Justino Portillo), José Ignacio Urcelai (Alvaro Cristobal), Guillermo Gill (Chepe Chamaco), Garrido Joaquin (Etziquio Estevez), Angel Heredia (Calisto Lacayo), Nelson Velasquez (Pascual Sandia), Gerardo Mayol (Pasquito Delgado), Luis Enrique Navarro (Julian), Roque Casanova (don Casimiro), Aurora Molina (Luz Elena), Julio Sandonal (Magdaleno), Raul Araiza (Catarino), Valentina Ponzanelli (Astolfa), Ibet Reyna (Fernanda), Gabriel Barroso (uomo con catena d'oro), Erick Rivas (dottore), Guillermo De Uxmal (federale Grosso)
Fotografia/Photography: Italo Petriccione
Musica/Music: Daniele Furlati
Costumi/Costume Design: Katyna Mercenari
Scene/Scene Design: Davide Bassan
Montaggio/Editing: Massimo Fiocchi
Suono/Sound: Tullio Morganti, Mauro Lazzaro
Produzione/Production: Cecchi Gori Group - Tiger Cinematografica, Colorado Film Production - C.F.P.
Distribuzione/Distribution: Penta Film Distribuzione
censura: 90144 del 09-05-1995
Trama: San Isidro è un gruppo di casupole nel cuore della Sierra messicana. Gli abitanti, capeggiati dall'alcade Cayetano Altamirano, decidono di partecipare ad un torneo di calcio tra i ranchos vicini, contando soprattutto sulle doti calcistiche di Quintino. Ma c'è una necessità: portare in trasferta un sacco di calce per marcare le linee del campo. In tutta San Isidro non c'è calce; solo il vecchio misantropo Alvaro Cristobal possiede chissà come un certo quantitativo di fertilizzante che è bianco come la calce e che fornirà alla squadra solo dopo urla e minacce. Durante la partita Quintino che gioca malissimo perché la sera prima ha avuto un'avventura amorosa con Antonia, cade sul fertilizzante e riacquista immediatamente energia, segnando reti una dopo l'altra. In realtà quel fertilizzante trovato nella foresta è cocaina, perduta dai suoi sgangherati trafficanti. Risolverà lo scompiglio generale provocato dall'evento un missionario di frontiera padre Pedro, che raggirerà i trafficanti e userà il "fertilizzante" per scopi umanitari.
Sinopsys: San Isidro is a tiny huddle of small houses in the heart of the Mexican Sierra. The inhabitants, headed by Cayetano Altamirano, and counting on the talents of Quintino, decide to take part in a football tournament against the neighbouring ranchos. But there is a problem: they must find lime with which to mark the lines of the playing field. There is no lime to be had in the whole of San Isidro however the old misanthropist Alvaro Cristobal owns a certain quantity of white fertilizer which looks very like lime and some of which, after much shouting and bickering, he gives to the team. During the match Quintino, who is playing the worst game of his life, because the evening before he has had an encounter with his beloved Antonia, slips on the fertilizer, suddenly reacquires all his energy and begins scoring goals one after the other. I he truth is that the fertilizer, found in the forest is really cocaine hidden there by a drug-ring. The problem will be solved by the missionary, padre Pedro, which will use the strange "fertilizer" to trick the peddlers into investing in charity.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information