scheda
 1798 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Supplì (1994)

Torna indietro

Supplì (1994)

The Russian Girl



Regia/Director: Vincenzo Verdecchi
Soggetto/Subject: Vincenzo Verdecchi
Sceneggiatura/Screenplay: Vincenzo Verdecchi, Giorgio Serafini
Interpreti/Actors: France Demoulin (Suppli), Fulvio Falzarano (Deodoro), Massimo Sangermano (Domenico), Mauro Serio (Ferdinando), Lorenzo Forlai (autista), Paolo Montevecchi (il cliente), Domenico Valente (il pattinatore)
Fotografia/Photography: Arnaldo Catinari
Musica/Music: Bruno Cariotti, Lamberto Macchi
Costumi/Costume Design: Emanuela La Torre
Scene/Scene Design: Emanuela La Torre
Montaggio/Editing: Luca Benedetti
Suono/Sound: Bruno Pupparo, Bruno Pupparo
Produzione/Production: Veradia Film di Vincenzo Verdecchi
censura: 89302 del 22-02-1994
Altri titoli: The Russian Girl
Trama: Deodoro Trainetto ha trascorso molti anni della sua vita in una grande infelicità che ha sempre accettato per amore del quieto vivere. Quando, però, i medici, dopo un suo malessere e infiniti accertamenti clinici, gli diagnosticano una speranza di vita che non supera i sei mesi, Deodoro Trainetto rompe gl'indugi e decide di tranciare ogni legame con il passato. Lascia, senza dare spiegazioni, una moglie poco amata, un lavoro che non gli ha mai dato grandi soddisfazioni e una madre alla quale si sente molto legato me che vive nel ricordo del proprio marito. Inizia così a girovagare senza meta fino a quando capita in una grande casa vuota dove vive una giovane donna russa. La donna, a cui qualcuno ha dato il soprannome di Supplì e che sta cercando d'imparare l'italiano attraverso la lettura di Diabolik, non solo si prende cura della sua precaria salute ma riesce a resuscitare quello che resta della sua virilità. E così Deodoro s'innamora. Perdutamente. E questo gli consente di perdonarla quando, alcuni giorni dopo, scopre che la donna si prostituisce per vivere. Una sera, arrivano due individui che Deodoro crede essere normali clienti ma che in realtà sono i "proprietari" di Supplì. Deodoro, che ha l'abitudine di nascondersi ogni volta che la sua amata riceve la clientela, scopre con orrore che la donna è vittima di un inaccettabile sfruttamento e decide che prima di trapassare a miglior vita deve riuscire a liberarla. "Così" Deodoro dice a se stesso "nella mia vita avrò fatto qualcosa di buono" Inizia l'applicazione pratica del "piano per la liberazione di Supplì" che...
Sinopsys: A young and beautiful Russian prostitute lives in a huge castle in the surroundings of Rome. The place is owned by her pimp whose family used to be rich and important, but times have changed and he is forced to live with the money coming from illegal schemes. Her work is characterized by good humor and routine till the day she meets Deodoro Trainetto a musician turned into a tramp, victim of a terminal illness. She takes care of him, hides him into the castle despite the ban of its owner, and falls in love. Love doesn't stop her activity and Deadoro is ready to accept it. For a short time they live in a paradise where the only way to communicate is making love (she speaks only russian, he speaks only italian). The arrival of the pimp and his accomplice into the castle radically changes the situation. Deodoro is forced to hide and, urged by his typical italian communist-catholic education, will try to save the girl from what he considers a status of slavery. But the girl doesn't want to be saved.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information