1167 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Madre padrona (1991)

Torna indietro

Madre padrona (1991)

Mother Master



Regia/Director: Stefano Pomilia
Soggetto/Subject: Stefano Pomilia
Sceneggiatura/Screenplay: Stefano Pomilia
Interpreti/Actors: Claudia Gerini (Chiara), Marco Angioni (Luca), Aldo Pomilia (avvocato), Anna Maria Nazzari (Sandra), Paolo Bernacchioni (Osvaldo), Enzo Decaro (Lorenzo), Laura Devoti (Cristina), Angela Mezzanotti (Azzurra), Isabella Graffi (ostetrica), Albano Bufalini (professore), Rosenda Scharschmidt (dottoressa), Cesare Di Vito (barista), Giancarlo Giubilo (poliziotto), Lavinia Cappucci (donna vasca), Bruno Gentile (avvocato)
Fotografia/Photography: Sandro Mancori
Musica/Music: Stelvio Cipriani
Costumi/Costume Design: Eleonora Mancini
Scene/Scene Design: Michela Papa
Suono/Sound: Roberto Barbieri
Montaggio/Editing: Stefano Pomilia
Produzione/Production: Produzioni Cinematografiche Associate (1992)
censura: 87100 del 23-10-1991
Altri titoli: Mother Master
Trama: Chiara ha appena 16 anni, è orfana di entrambi i genitori e vive con la zia Sandra, avvenente e svagata segretaria, costantemente impelagata in infelici storie d'amore. Il ragazzo di Chiara, Luca, studente al primo anno di architettura, dolce ed innamoratissimo, le dà l'affetto e la stabilità che le sono indispensabili. Ma una gravidanza inaspettata stravolge l'armonico equilibrio della coppia. Non essendo mai stata una figlia, Chiara non se la sente di passare di colpo al ruolo di madre e decide di abortire. Lui si oppone: il bambino deve nascere perché frutto di uno dei momenti più belli del loro amore. Iniziano cosl contrasti dapprima minimi, impercettibili, sussurrati; poi, la disputa si trasforma in una specie di dannata guerra senza esclusioni di colpi, e Chiara e Luca si ritrovano l'uno contro l'altra. La legge parla chiaro, è la madre la padrona assoluta delle sorti del concepito, ma Luca non si darà mai per vinto ed insisterà nella sua disperata battaglia. Chiara avrà il tempo di imparare che a questo mondo nessuno sarà mai padrone di qualcosa.
Sinopsys: Chiara is sixteen years old. Since she's an orphan, she lives with her aunt Sandra, an attractive and distracted secretary constantly caught up in unhappy love affairs. Chiara's boyfriend Luca is a young architecture student. Sweet and very much in love with her, he gives her the stability and the affection that she needs. But an unplanned pregnancy destroys the balance of their harmonious love affair. She's never had the time to be a child, and now Chiara doesn't feel ready to suddenly become a mother. Luca feels differently: the child must be born because it's the fruit of one of the most beautiful moments of their love. At first their conflict is minimal, imperceptible, hinted; but finally the dispute is transformed into an all-out war with no holds barred, and Chiara and Luca find themselves pitted one against the other. The law is clear. The mother is the absolute master over the fate of the unborn child, but Luca won't give up and persists with his desperate battle. And Chiara will have time to learn that no one in this world is ever master of anything.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information