1344 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Porzûs (1997)

Torna indietro

Porzûs (1997)

Porzûs



Regia/Director: Renzo Martinelli
Soggetto/Subject: Renzo Martinelli
Sceneggiatura/Screenplay: Renzo Martinelli, Furio Scarpelli
Interpreti/Actors: Lorenzo Crespi (Geko giovane), Gastone Moschin (Geko vecchio), Lorenzo Flaherty (Storno giovane), Gabriele Ferzetti (Storno vecchio), Gianni Cavina (Spaccaossi), Giuseppe Cederna (Nullo), Giulia Boschi (Ada Zambon), Bruno Bilotta (Dinamo), Massimo Bonetti (Il Gobbo), Victor Cavallo (Scabbia), Lino Capolicchio (Galvano), Paco Reconti (Rapido), Mariella Valentini (Albina), Salvatore Calaciura (Africa), Pietro Ghislandi (Facciasmorta), Gaston Gortan (Lienki), Nicola Russo (bimbo), Sabrina Capucci (madre bimba), Ciro Esposito (postino), Lidia Koslovich (moglie Geko), Federica Martinelli (Anna), Eleonora Martinelli (Tea)
Fotografia/Photography: Giuliano Gustini
Musica/Music: Flavio Colusso
Costumi/Costume Design: Raffaella Fantasia
Scene/Scene Design: Andrea Faini
Suono/Sound: Remo Ugolinelli
Montaggio/Editing: Osvaldo Bargero
Suono/Sound: Piero Schiavoni
Produzione/Production: Videomaura - Produzioni Audiovisive e Pubblicitarie, Martinelli Film Company International, Progetto Immagine
Distribuzione/Distribution: Buena Vista International Italia
censura: 91966 del 29-08-1997
Altri titoli: Porzûs
Trama: Il 7 febbraio 1945, un centinaio di partigiani delle brigate Garibaldi e dei Gap, comunisti, fanno una spedizione punitiva a Porzûs, catturano venti partigiani della Brigata Osoppo, li accusano di tradimento. Vengono giustiziati freddamente, a gruppi di tre, quattro per volta. Tre partigiani cattolici riescono a scampare all'eccidio. E parlano, raccontano, denunciano. Grazie a loro questo episodio è venuto alla luce. Grazie ad un pacco di cartelle sottratto nel 1949 all'Anpi di Udine si conoscono gli abietti motivi che hanno spinto le Federazione Comunista di Udine a ordinare quella famigerata spedizione. I pochissimi che oggi conoscono quell'episodio lo ricordano come "La strage di Porzûs".
Sinopsys: On February 7, 1945, approximately a hundred of partisans of the Garibaldi Brigade and of the communist Gap assault twenty partisans of the Osoppo Brigade. They are captured and accused of treason collusion with the fascists. In groups of three, or four at a time, they are murdered in cold blood. Three Catholc partisans manage to escape the massacre. They talk, they recount, they denounce. Thanks to them this episode has come to light. Thanks to a box of folders removed from the Anpi in Udine in 1949, the ignobile motives that compelled the Communist Federation of Udine to order that notoriuous expedition are known. Today, the few that know that episode remember it as 'The Porzûs massacre'.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information