1624 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Marianna Ucria (1997)

Torna indietro

Marianna Ucria (1997)



Regia/Director: Roberto Faenza
Soggetto/Subject: Sandro Petraglia, Roberto Faenza, opera
Sceneggiatura/Screenplay: Sandro Petraglia, Roberto Faenza
Interpreti/Actors: Emmanuelle Laborit (Marianna Ucria), Roberto Herlitzka (zio, duca Pietro), Laura Morante (madre Maria), Laura Betti (Josepha, nonna), Bernard Giraudeau (Grass, precettore), Leopoldo Trieste, Lorenzo Crespi (Saro), Selvaggia Quattrini, Eva Grieco (Marianna da bambina), Carla Calò, Massimo De Lorenzo, Anna Lelio, Olivia Magnani, Matilde Piana, Philippe Noiret (nonno, duca Signoretto), Vincenzo Bellanich, Giuseppe Bennardo, Jadi Carboni, Maria Cocuzza, Vincenzo Crivello, Olivia Darlic, Francesca Fenati, Irene Ferri, Giacinto Ferro, Claudia Fiorentini, Giulia Floridi, Silvana Gasparini, Ilario Grieco, Maurizio Marsala, Stefania Marsala, Floriana Marino, Nadia Messoriano, Giuseppe Moretti, Giorgio Nicoletti, Linda Prester, Barbara Rizzo, Pamela Saino, Giovanni Salvo, Romina Santangelo, Nicole Sofia, Chantal Ughi, Raffaele Vannoli
Fotografia/Photography: Tonino Delli Colli
Musica/Music: Franco Piersanti
Costumi/Costume Design: Danilo Donati
Scene/Scene Design: Danilo Donati
Montaggio/Editing: Roberto Perpignani
Suono/Sound: Bernard Bats, Franco Finetti
Produzione/Production: Cecchi Gori Group - Tiger Cinematografica, Arcturus Productions, Paris, Fabrica de Imagens, Lisboa, France 2 Cinéma, Paris, Canal Plus, Paris
Distribuzione/Distribution: Cecchi Gori Distribuzione
censura: 91471 del 30-01-1997
Altri titoli: La vie silencieuse de Marianna Ucria, La lunga vita di Marianna Ucria
Trama: Sicilia, prima metà del Settecento. Uno sguardo visionario su un'epoca splendida e miserabile, colta ed ignorante, avviata alla dissoluzione. Una nobile famiglia palermitana, gli Ucrìa, depositaria di un orribile segreto, la cui esistenza è scandita da un susseguirsi di matrimoni, parti, monacazioni, balli e impiccagioni. Marianna, dodicenne, viene portata dal nonno ad una di queste esecuzioni, nella speranza che lo shock possa guarirla dal suo mutismo. Marianna non parla e non sente. A tredici anni è costretta a sposare il vecchio Duca Pietro, suo zio. A sedici anni ha già partorito tre figli. Diventata una giovane donna, apprende da un istitutore inglese il linguaggio dei segni, il piacere della lettura, l'ardire dei nuovi filosofi e delle nuove idee che le permetteranno di raggiungere l'emancipazione attraverso la cultura. Marianna riuscirà a rompere il suo ineluttabile destino di repressione e sottomissione.
Sinopsys: We're in Sicily in the middle of the eighteenth century. A visionary glance at an epoca that is at once splendid and miserable, cultured and ignorant, on its way to disintegration. A noble family from Palermo, the Ucrìa, keeps a horrible secret, the existence of which is articulated by a series of marriages, births, monastic vows, balls and hangings. Marianna, a twelve-year-old girl, is taken by her grandfather to one of these executions in the hope that the shock will cure her dumbness. Marianna does not speak and cannot hear. At thirteen she is forced to marry the old Duke Pietro, her uncle. At sixteen she has already had three children. On becoming a young woman, she learns from her English teacher the language of signs, the pleasure of reading, the ardour of the new philosophers and new ideas that allow her to become emancipated through culture. Marianna manages to break away from her destiny of repression and submission.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information