1344 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

La frontiera (1996)

Torna indietro

La frontiera (1996)

The Border



Regia/Director: Franco Giraldi
Soggetto/Subject: Franco Giraldi, opera
Sceneggiatura/Screenplay: Franco Giraldi
Interpreti/Actors: Raoul Bova (Emidio), Marco Leonardi (Franco), Omero Antonutti (Simeone), Vesna Tominac (Melania), Claudia Pandolfi (Gabriella), Roberto Totola (Lorenzo Contin), Werner Egger (Forster), Miranda Caharija (madre Melania), Monika Haasova (Anna), Dario Penne (capitano), Ettore Belmondo (tenente Caprio), Tihana Mravak (Jasna), Giancarlo Giannini (Von Zirkenitz), Tihana Mravak, Michael Gucik, Patrick Minar, Andreas Settili, Matteo Deninno, Alessandro Militello, Attilio Cesarano, Stefan Vaja, Adolfo Bosco, Martin Abram, Rudolf Geier,
Fotografia/Photography: Cristiano Pogany
Musica/Music: Luis Bacalov
Costumi/Costume Design: Rossana Romanini
Scene/Scene Design: Antonino Formica
Montaggio/Editing: Antonio Siciliano
Suono/Sound: Giovanni Sardo
Produzione/Production: Filmalpha, Factory, RAI-Radiotelevisione Italiana
Distribuzione/Distribution: Mikado Film
Vendite all'estero/Sales abroad: Sacis
censura: 91124 del 08-10-1996
Altri titoli: The Border
Trama: 1941: Franco, un giovane ufficiale dell'esercito italiano convalescente di una ferita riportata in guerra, si reca in un'isola della costa dalmata dove erano nati i suoi antenati. Si trova a disagio perché quel posto è ora occupato dal paese per il quale oggi egli combatte. Incontra un vecchio amico e viene a conoscenza della storia di Emidio, un giovane di origine italiana, ufficiale dell'esercito austro-ungarico durante la prima guerra mondiale. Leggendo le lettere che Emidio inviava a casa e ricostruendone la storia, Franco è turbato dalle analogie con la propria situazione. Vedendosi paradossalmente come appartenente a un esercito di occupazione nel proprio paese, Franco è avvilito per la contraddizione della sua situazione e per il conflitto fra la lealtà e due patrie. Mentre il passato sembra riflettere gli eventi della sua vita ed i suo crescenti dubbi, il racconto su Emidio si muove gradualmente verso la sua tragica conclusione. L'ambientazione del film in Jugoslavia ci ricorda che oggi la gente di quel paese è straziata da analoghe scelte drammatiche e fatali.
Sinopsys: 1941: Franco, a young official of the Italian army recovering pour from a war-wound, goes to the island off the Dalmatian coast where his ancestors were born. He is uneasy about the fact that the place is now under occupation by the country he is fighting for and when he meets up with an old friend he finds out about Emidio, a young man of Italian origin who was an official of the Austro-Hungarian army during the First World War. Reading the letters Emidio sent home and reconstructing his story Franco is disturbed by the analogies with his own situation. Seen paradoxically as belonging to an army of occupation within his own land Franco is troubled by the contradictions in his situation and his conflicting loyalties. Meanwhile, the past seems to reflect the events in his life and his growing doubts, as Emidio's tale gradually moves towards its tragic conclusion. The Yugoslavian setting of the film reminds us that today people in this land are still being torn between similarly agonising and dramatic choices.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information