1212 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Passaggio per il paradiso (1996)

Torna indietro

Passaggio per il paradiso (1996)

Gentle Into the Night



Regia/Director: Antonio Baiocco
Soggetto/Subject: Fabrizio Bettelli, Antonio Baiocco
Sceneggiatura/Screenplay: Fabrizio Bettelli
Interpreti/Actors: Julie Harris (Martha), Tchéky Karyo (Renato), Mariano Rigillo (Lorenzo), Vittoria Belvedere (Serena), Tomas Arana (avv. Harrison), Aide Aste (figlia), Gianfranco Barra (avv. Chiesa), Guido Cerniglia (giudice), Robert D. Goodale (figlio), Giulia Urso (segretaria boss)
Fotografia/Photography: Blasco Giurato
Musica/Music: Pat Metheny
Costumi/Costume Design: Enrica Barbano
Scene/Scene Design: Luciano Calosso
Suono/Sound: Candido Raini
Montaggio/Editing: Ugo De Rossi
Produzione/Production: Cristaldi Pictures, Gargantua Screen & Stage Entertainment, London, MC4, Paris
Distribuzione/Distribution: Italian International Film
censura: 90903 del 17-05-1996
Altri titoli: Passage pour le paradis, Gentle Into the Night
Trama: Renato ha 40 anni, e di mestiere fa la spia per un'agenzia investigativa; intercetta telefonate, pedina coppie clandestine, fotografa gli adulteri in flagrante. Una vita solitaria, regolata, fatta di gesti sempre uguali, di professionalità routiniera ma senza passione, una casa poco abitata piena di bonsai ordinati, una macchina invecchiata male e un car-phone modello fisso. E per l'ennesima volta gli tocca seguire la classica coppia-tipo cinquantenne fedrifrago con amante 24enne bionda e sensitiva per un week-end fuori stagione sulla riviera romaonola. Renato è in attesa sulla statale. Marta è un'attempata italoamericana uscita da un film di Minnelli, di quelle che girano col parasole e le pillole per il cuore, ma poi fanno l'autostop sporgendo in fuori il mento invece del pollice, e restano chiuse nel bagno degli autogrill. Un personaggio fuori del tempo con la memoria intermittente ma troppo orgogliosa per chiedere aiuto impertinente come una bambina ma vulnerabile come una vecchia. Fatalmente, Marta si ritrova sul cammino di Renato, ne turba l'equilibrio fatto di procedure meccaniche qli fa perdere la strada, la coppia, il tempo lo fa impantanare per un'intera notte con l'auto in un bosco sperduto. Eppure, fermandosi per la prima volta da anni per ascoltare qualcuno nel silenzio della foresta, Renato scopre il mondo di Marta, la sua adolescenza fantastica in Italia, ia leggenda del cervo che arriva ad accompagnare lo spirito dei defunti in paradiso - e non riesce a riderne. Comprende che la donna ha problemi reali - un'intera famiglia nemica che vuole portargli via tutto - e un sogno molto semplice, ma forse irrealizzabile. Quello che succede quando Renato decide finalmente di deviare, di allontanarsi dalla solita coppietta sulla solita statale, sarà quasi incredibile e inaspettato, eppure proverà che, sin dall'inizio, la vecchia Marta aveva detto la verità.
Sinopsys: Renato is 40. He works for an investigative agency, intercepting telephone calls, failing clandestine couples and photographing adulterers in the act. He leads a solitary life. His activities are regular, repetitive; he follows his professional routine with no particular passion. His spends very little time in his house which is full of tidy bonsai plants. He drives a beaten-up car equipped with a car phone. For the umpteenth time, he has been assigned to follow the classic couple, a faithless fifty-year-old man with an understanding twenty-four-year-old blonde spending an off-season weekend on the Emilia Romagna riviera. Renato waits for them to pass on the highway. Marta is an elderly Italo-American woman straight out of a Vincent Minnelli movie. She carries a parasol and heart tablets but gels around by hitchhiking, sticking out her chin instead of her thumb and getting herself locked in the bathroom of motorway restaurants. A character from another time, saddled with an erratic memory but too proud to ask for help; with a child's impertinence but an old woman's vulnerability. When Marta and Renato cross paths, she disturbs the equilibrium of his mechanical existence. She causes him to lose his way, the couple and his time, and gets his car bogged in the mud in the middle of a wood for an entire night. Nonetheless, attar stopping for the first time in years to listen to someone in the silence of the forest, Renato is introduced to Marta's world. He learns of her imagined adolescence in Italy; of the legend of the deer that accompanies the spirit of the deceased to heaven and he is unable to laugh at what he hears. He learns of the woman's problems. An entire family of enemies that wants to rob her of everything, and a very simple but perhaps unattainable dream. What happens when Renato finally decides to deviate from his routine - to forget the same old couple on the same old highway - seems both incredible and unexpected. But it proves that from the beginning, Marta has been telling the truth.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information