3463 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Ninfa plebea (1996)

Torna indietro

Ninfa plebea (1996)

Plebeian Nimph



Regia/Director: Lina Wertmüller
Soggetto/Subject: opera
Sceneggiatura/Screenplay: Ugo Pirro, Lina Wertmüller
Interpreti/Actors: Stefania Sandrelli, Raoul Bova, Lucia Cara, Lorenzo Crespi, Luisa Amatucci, Giuditta Del Vecchio, Giuseppe De Rosa, Rino Marcelli (nonno Rafele), Massimo Bellinzoni, Ennio Coltorti (Gioacchino), Isa Danieli (Gesummina), Giuliano Amatucci, Adriana Bruni, Jessica Camerini, Antonio Mario Conte, Mariano D'Amora, Consalvo Dell'Arti, Gabriele Francesco, Giustina Maria Laurenzi, Davide Marengo, Lucia Oreto, Lola Pagnani, Simona Patitucci, Armando Pugliese, Francesca Rettondini, Teresa Rizzi, Sonia Tozzi, Luigi Zanchin, Giuliana Gargiulo, Paolo De Giorgio, Domenico Orsini, Francesco Tiano
Fotografia/Photography: Ennio Guarnieri
Musica/Music: Ennio Morricone
Costumi/Costume Design: Gino Persico
Scene/Scene Design: Enrico Job
Montaggio/Editing: Pierluigi Leonardi
Suono/Sound: Giuseppe Muratori
Produzione/Production: Eurolux Produzione, Italian International Film
Distribuzione/Distribution: Italian International Film
censura: 90819 del 12-04-1996
Altri titoli: Plebeian Nimph
Trama: Nella mitica Nofi di tanti racconti di Rea, nel remoto medioevo degli anni precedenti l'ultima guerra mondiale, in un umile basso del miserabile quartiere del Bùvero, ha inizio l'educazione sentimentale di Miluzza, l'adolescente poco più che bambina, protagonista di questo romanzo. Disgrazie della virtù e fortune del vizio, in un pezzo di mondo fra paradiso e inferno perduto, incrociano trappole sul suo impervio cammino. Ma Miluza, che è pura vita, puro istinto, puro candore alla deriva, le attraversa tutte con intrepida innocenza. "Ninfa Plebea" è il secondo romanzo della quasi cinquantennale carriera di Domenico Rea, ed è forse il libro che meglio ne rappresenta gli umori inconfondibili, la grande carica vitale, l'animo fieramente, aristocraticamente popolare. Narrandoci la stona di Miluzza, e il formicolare di esistenze che le ruotano attorno come satelliti di un astro solitario, Rea spalanca una porta nascosta sul passato italiano che si vorrebbe censurare. Ne scruta ogni angolo, fruga nella corporeità debordante di ogni atto, di ogni parola, solleva con impietosa pietas i veli tessuti in cosl pochi anni da una memoria fraudolenta. Un breve ma poderoso affresco: il ritratto veridico di un'epoca e di un mondo che soltanto la maestria di un grande affabulatore alla Basile poteva comporre.
Sinopsys: The story unfolds in Nofi, a town invented by Rea and used in many of his novels; in the period prior to the Second World War, which now seems as far removed from us as the Middle Ages. It is in the downtown slums of Bùvero that the heroine of this novel, Miluzza, starts her sentimental education while still in her early teens. In a world that is a combination of hell and paradise lost, misfortunes of virtue and fortunes of vice are snares on her difficult path. Embodying the purities of life, instinct and candour adrift, she succeeds in surpassing all with fearless innocence. "Ninfa plebea", is Domenico Rea's second novel, and it best portrays his unmistakable moods, his great vitality and his proud even aristocratic plebeian spirit. In his account of Miluzza and the multitude of people who move around her like satellite round a lonely star, Rea opens a door to that part of the Italian past which often is best forgotten. Peering into every corner, searching into the overwhelming substance of each action and each word, he raises with pitiless pity the veils woven in a few years by a fraudulent memory. It is a short but massive fresco: the lifelike portrait of a period and of a world that only the mastery of a great storyteller could convey.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information