2029 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Vesna va veloce (1996)

Torna indietro

Vesna va veloce (1996)

Vesna Goes Fast



Regia/Director: Carlo Mazzacurati
Soggetto/Subject: Umberto Contarello, Carlo Mazzacurati, Sandro Petraglia, Claudio Piersanti, Stefano Rulli
Sceneggiatura/Screenplay: Umberto Contarello, Carlo Mazzacurati, Sandro Petraglia, Claudio Piersanti, Stefano Rulli
Interpreti/Actors: Teresa Zajickova (Vesna), Antonio Albanese (Antonio), Silvio Orlando, Antonio Catania, Roberto Citran, Ivano Marescotti, Marco Messeri, Roberto Nobile, Antonio Petrocelli, Patrizia Piccinini, Tony Sperandeo, Paolo Veronica, Ivica Vidovic, Stefano Accorsi, Karel Bolohradsky Amushie, Benedict Chieshieze, Davide Dal Fiume, Andrea Karasova, Paolo Montevecchi, Semsudin Mujic, Nicola Rignanese, Leonardo Scarpa, Raffaele Vannoli
Fotografia/Photography: Alessandro Pesci
Costumi/Costume Design: Lina Nerli Taviani
Scene/Scene Design: Leonardo Scarpa
Suono/Sound: Bruno Pupparo
Montaggio/Editing: Mirco Garrone
Produzione/Production: Cecchi Gori Group - Tiger Cinematografica, Ima Film
Distribuzione/Distribution: Cecchi Gori Distribuzione
censura: 91019 del 30-07-1996
Altri titoli: Vesna Goes Fast
Trama: Vesna è una ragazza di vent'anni. Viene da un piccolo villaggio della Repubblica Ceca. Un mattino d'estate arriva in Italia, a Trieste, con un pullman di altri suoi connazionali, che si disperdono in un quartiere di negozi e bancarelle. Dopo qualche ora, al momento della partenza Vesna non c'è. Il pullman si allontana e Vesna lo guarda andar via. Vesna si inoltra nella città. Guarda le vetrine eleganti, i ristoranti, le luci. Poi, in un bar elegante, si fa corteggiare da un uomo, va a casa di lui, gli chiede un po' di soldi. Il giorno dopo lascia Trieste in autostop. Continua il viaggio su un camion, arriva a Rimini. Si sistema in un residence e la sera stessa inizia la sua nuova vita come prostituta. Ogni tanto scrive a casa, inventandosi una serie di incontri, di lavori, di belle case. Siamo ormai in settembre quando Vesna incontra Antonio. Ma incappa anche nella malavita organizzata: viene minacciata e ferita, e le viene nubato il passaporto. Antonio, che le evita un ricovero in ospedale che per lei coinciderebbe con il rimpatrio, la ospita nel cantiere dove lavora come caposquadra e dove abita provvisoriamente. Ma Vesna non è venuta in Italia per avere una storia d'amore: lei vuole guadagnare molto, vuole cambiare il destino. La separazione tra Antonio e Vesna è dolorosa. Durante un breve viaggio in montagna, Antonio (che ha bevuto, ed è disperato perché la sta perdendo) ha un piccolo incidente di macchina. Interviene la polizia. Vesna è senza documenti viene fermata e accompagnata in macchina al più vicino "Ufficio stranieri" che provvederà a rimpatriarla. Il suo sogno sembra finito. Ma Vesna spalanca lo sportello della volante: come una pazza, si getta tra le auto che corrono sulI'autostrada...
Sinopsys: Vesna is a 20-year~okd girl from a small village in the Czech Republic. One summer morning she arrives in Italy with a coachload of fellow Czech tourists that wander through a part of Trieste full of shops and market stalls. A few hours later, when the group is due to leave again there is no sign of Vesna. She watches from a distance as the coach drives off. Vesna walks the city streets gazing at the eye-catching displays in store windows; at the restaurants and, lights. In an elegant bar she meets a man and accompanies him to his apartment, where she asks for money. The following day, she leaves Trieste, hitching a ride with a truckdriver to Rimini, where she takes a room in a cheap motel. That same evening, she starts a new life as a prostitute. Every so often she writes home, inventing stories about new friends, a job, a beautiful apartment. September rolls around, and Vesna meets Antonio. But at the same time, she gets herself into trouble with the underworld. Threatened and wounded by a would-be pimp who steals her passport she goes to Antonio for help. He nurses her back to health, keeping her out of hospital, which would lead to her being expatriated. He puts her up at the building site where he is living temporarily while working as the foreman of a small construction firm. But Vesna did not come to Italy for romance. Her ambition is to earn a lot of money to change her destiny. Her breakup with Antonio is a painful one. During a brief trip to the mountains with him, he drunks too much, driven by his desperation at the thought of losing her. They have a minor car accident, and when the police arrive at the scene, they find Vesna has no papers. She is accompanied to the Foreigners Office, from where she will be repatriated. Her dream appears to be over. But Vesna throws open the door of the police car and, like someone possessed, she nuns into the oncoming traffic.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information